Archivio corsi

L'archivio dei corsi di formazione organizzati in precedenza dall'Associazione Comuni della Marca Trevigiana e del Centro Studi Amministrativi della Marca Trevigiana.

2022 | 2021 | 2020 | 2019 | 2018 | 2017 | 2016 | 2015


13 gen 2022

PNRR Italia: analisi delle iniziative di interesse dei Comuni e definizione di una mappa/agenda delle opportunità a livello di ente

Relatori:

Nicola Tonveronachi - Amministratore Unico Centro Studi Enti Locali s.p.a. e coordinatore del progetto Next Generation EU- EuroPA Comune

Michele Genovese - Dottore commercialista e componente il gruppo di lavoro Supporto Comuni PNRR Centro Studi Marca Trevigiana

INTRODUCE
Rossella Cendron - Referente gruppo di lavoro Supporto Comuni PNRR Centro Studi Marca Trevigiana, Amministratore comunale


13 gen 2022

Status degli Amministratori comunali, funzioni e responsabilità

Relatori:

dott. Graziano Forlin - Vice Segretario del Comune di Pederobba


19 gen 2022 / 9 feb 2022

BILANCIO: APPROFONDIMENTI E NOVITA’

Relatori:

Dott. Ebron D'Aristotile - Dirigente Regione Abruzzo. Professore a contratto di Contabilità e Bilancio degli enti locali. Facoltà di Economia, Università degli Studi "G. d'Annunzio" di Chieti-Pescara. Dottore Commercialista - Revisore Legale


20 gen 2022

Gestione delle emergenze di Protezione Civile

Relatori:

dott. Paolo Masetti - Delegato ANCI Nazionale in materia di protezione civile edelegato ANCI Toscana


21 gen 2022

Laboratorio progettazione in BIM: normativa, strumenti, limiti e occasioni

Relatori:

Prof. Elvio Casagrande - IUAV Venezia


26 gen 2022

Revisione prezzi e novità in tema di subappalto ed RTI

Relatori:

avv. Vittorio Miniero - Avvocato del Foro di Bologna esperto in contrattualistica pubblica


Il subappalto nei contratti di lavori, servizi e forniture dopo il DL n. 77/2021 e legge di conversione
- la nuova disciplina del subappalto
- limiti al subappalto
- iter procedimentale per l’autorizzazione al subappalto

Le forme di partecipazione alla procedura di gara
- le associazioni temporanee di imprese
- i consorzi
- le modifiche soggettive durante e dopo l’affidamento della gara

La revisione del prezzo quale variazione contrattuale
- le variazioni contrattuali come previste dall’art.106
- la revisione del prezzo quale legittima variazione del contratto
- la gestione della richiesta di revisione del prezzo


26 gen 2022 - VIDEO

Revisione prezzi e novità in tema di subappalto ed RTI

Relatori:

avv. Vittorio Miniero - Avvocato del Foro di Bologna esperto in contrattualistica pubblica


Il subappalto nei contratti di lavori, servizi e forniture dopo il DL n. 77/2021 e legge di conversione
- la nuova disciplina del subappalto
- limiti al subappalto
- iter procedimentale per l’autorizzazione al subappalto

Le forme di partecipazione alla procedura di gara
- le associazioni temporanee di imprese
- i consorzi
- le modifiche soggettive durante e dopo l’affidamento della gara

La revisione del prezzo quale variazione contrattuale
- le variazioni contrattuali come previste dall’art.106
- la revisione del prezzo quale legittima variazione del contratto
- la gestione della richiesta di revisione del prezzo


27 gen 2022

Le risorse Europee 2021-2027 ed il Nextgeneration Italia per lo sviluppo dei territori

Relatori:

dott.ssa Rossella Cendron - Referente gruppo Supporto Comuni PNRR, ProjectManager - Ufficio Europa Provincia di Treviso, ora Sindacodel Comune di Silea

dott. Michele Genovese - Dottore Commercialista, componente gruppo SupportoComuni PNRR del Centro Studi Marca Trevigiana


27 gen 2022

Le recenti disposizioni normative in materia di obbligo vaccinale e validità del green pass, nonché in materia di lavoro agile

Relatori:

Maristella Pesce · P.O. "Gestione Risorse Umane" Provincia di Treviso
Anna Baldo · Responsabile Ufficio "Formazione e Assunzioni" Provincia di Treviso
Claudia Modolo · P.O. "Servizio Risorse Umane" Comune di Conegliano
Federica Stocco · P.O. "Risorse umane ed organizzazione" Comune di Castelfranco Veneto
Componenti del gruppo di lavoro "Il Personale"


Al termine della tavola rotonda saranno messi a disposizione i modelli delle circolari operative.

Disamina delle recenti disposizioni normative in materia di obbligo vaccinale e validità del green pass, nonché in materia di lavoro agile, introdotte dai seguenti atti legislativi, con adozione delle misure applicative:
-D.L. 7 gennaio 2022 n. 1 (obbligo vaccinale per over 50 e estensione green pass rafforzato - accesso agli uffici pubblici);
-D.L. 30 dicembre 2021 n. 229 (misure in materia di contatti con positivi);
-D.L. 24 dicembre 2021 n. 221 (proroga stato di emergenza);
-Linee Guida per lo smart-working del 16 dicembre 2021 e Circolare Interministeriale Ministeri
-Pubblica Amministrazione e Lavoro del 5 gennaio 2022 in materia di lavoro agile;
-D.L. 26 novembre 2021 n. 172 (estensione obbligo vaccinale a determinate categorie professionali).


28 gen 2022

INCONTRO DI AGGIORNAMENTO SULLE ATTIVITA' PRODUTTIVE. Le principali novità normative 2021. Illustrazione e utilizzo del nuovo portale

Relatori:

De Zorzi Stefania - Istituto Europeo per lo Sviluppo Tecnologico

Funzionari del Gruppo Attività Produttive


PRESENTAZIONE DEL PROGETTO UNICO PER L’IMPRESA 2022
PRESENTAZIONE DEL NUOVO SITO www.unicoperlimpresa.it
(a cura della dott.ssa De Zorzi Stefania)

LA STRUTTURA DEL NUOVO SITO www.unicoperlimpresa.it
E LE PRINCIPALI NOVITÀ NORMATIVE 2021
Presentazione dinamica utilizzando il nuovo portale


28 gen 2022 - VIDEO

INCONTRO DI AGGIORNAMENTO SULLE ATTIVITA' PRODUTTIVE. Le principali novità normative 2021. Illustrazione e utilizzo del nuovo portale

Relatori:

De Zorzi Stefania - Istituto Europeo per lo Sviluppo Tecnologico

Funzionari del Gruppo Attività Produttive


PRESENTAZIONE DEL PROGETTO UNICO PER L’IMPRESA 2022
PRESENTAZIONE DEL NUOVO SITO www.unicoperlimpresa.it
(a cura della dott.ssa De Zorzi Stefania)

LA STRUTTURA DEL NUOVO SITO www.unicoperlimpresa.it
E LE PRINCIPALI NOVITÀ NORMATIVE 2021
Presentazione dinamica utilizzando il nuovo portale


5 feb 2022 / 30 apr 2022

Lavorare in Squadra con efficacia e armonia

Relatori:

Dan Wiesenfeld - Formatore, esperto di Team Working e Team Building

Andrea Boni - Docente e counselor, esperto di Comunicazione Empatica Nonviolenta

Tiziana Tronchin - Trainer aziendale, esperta di Business Relations e Public Speaking


Sabato 5 febbraio 2022 | 8.45-13.00
Team building. Costruire fiducia e motivare la squadra.

La costruzione  della/e propria/e squadra/e di lavoro e la sua/loro gestione è un elemento strategico per l’efficacia dell’azione amministrativa.


Come creare una squadra in cui tutti i componenti riescano a dare il meglio di sé concorrendo in modo leale, efficace ed efficiente al raggiungimento degli obiettivi comuni?


E quando la fiducia e la motivazione si rompono come ricomporre la squadra ricostruendo nuovi equilibri, rinsaldando i vincoli e rilanciando una progettualità comune?


 


Sabato 19 marzo 2022 | 8.45-13.00
Comunicare in modo empatico per prevenire e gestire la conflittualità.

La conflittualità che impregna il discorso pubblico e le relazioni politiche e sociali non è un male inevitabile. Attraverso la comunicazione empatica nonviolenta è possibile mantenere opinioni differenti (che sono il “sale” della democrazia) e allo stesso tempo buone relazioni, imprescindibili per “costruire comunità”.


La comunicazione iper veloce a cui ci spingono i social media e le applicazioni di messaggistica istantanea impoveriscono il linguaggio e aumentano il rischio di incomprensioni e conflitti.   


Che caratteristiche deve una comunicazione che massimizzi l’obiettivo di ottenere un risultato positivo e allo stesso tempo innalzi il livello di soddisfazione di chi partecipa all’interazione?


Come si possono recuperare, attraverso il dialogo, relazioni difficili o deteriorate?


Come posso offrire ad un collaboratore un’obiezione senza che venga percepita come una critica?


Come posso richiedere all’altro un’azione senza che venga letta come una pretesa?


 


Sabato 30 aprile 2022 | 8.45-13.00
Rafforzare la propria leadership.

Chi amministra la “cosa pubblica” ha la necessità di creare consenso su ciò che propone, sui suoi progetti, sulla sua visione. Servono potere personale e leadership e questi dipendono da diversi fattori: dal livello di energia psicofisica, dalla capacità di mettersi in sintonia con i bisogni altrui, dalla capacità di con-vincere (vincere insieme agli altri), dalla qualità delle relazioni e delle parole, ma soprattutto dai valori e dalle qualità interiori che coltiva.


Come costruire o rafforzare una leadership personale che crei benessere?


Come costruire o rafforzare una leadership che sia evolutiva per sé e per gli altri?


Un vero leader crea altri leader. Come costruire o rafforzare la propria leadership valorizzando gli altri?       


11 feb 2022

Perché e come fascicolare i documenti digitali? Il ruolo del fascicolo elettronico nella gestione documentale

Relatori:

Martina Mancinelli - Archivista e record manager, Responsabile della Gestione Documentale e della Conservazione presso il Comune di Legnago


-Cos'è il fascicolo elettronico e la sua convivenza con il "fascicolo misto"
-La formazione del fascicolo digitale: classificazione e fascicolazione
-I ruoli: chi crea il fascicolo elettronico e chi ne è responsabile?
-La gestione del fascicolo digitale: i metadati del fascicolo elettronico
-Il fascicolo elettronico come strumento di riduzione dei tempi del procedimento amministrativo: analisi di casi concreti
-La chiusura del fascicolo digitale: il fascicolo elettronico come unità minima di riferimento per una corretta conservazione digitale.


11 feb 2022 - VIDEO

Perché e come fascicolare i documenti digitali? Il ruolo del fascicolo elettronico nella gestione documentale

Relatori:

Martina Mancinelli - Archivista e record manager, Responsabile della Gestione Documentale e della Conservazione presso il Comune di Legnago


-Cos'è il fascicolo elettronico e la sua convivenza con il "fascicolo misto"
-La formazione del fascicolo digitale: classificazione e fascicolazione
-I ruoli: chi crea il fascicolo elettronico e chi ne è responsabile?
-La gestione del fascicolo digitale: i metadati del fascicolo elettronico
-Il fascicolo elettronico come strumento di riduzione dei tempi del procedimento amministrativo: analisi di casi concreti
-La chiusura del fascicolo digitale: il fascicolo elettronico come unità minima di riferimento per una corretta conservazione digitale.


11 feb 2022

Riaccertamento ordinario, certificazione covid e dintorni

Relatori:

Fabiola Voltarel - Responsabile Finanziario Comune di Susegana
Stefania Bassi - Responsabile Finanziario Comune di Treviso
Gruppo MarcaContabile


Primo appuntamento "Parliamone tra noi - MarcaContabile 2022"
Orario: 14.30 - 16.30



  • Il riaccertamento ordinario: procedura e provvedimenti

  • Residui attivi e passivi e fpv

  • Riaccertamento parziale e variazioni di esigibilità

  • Focus sulle casistiche specifiche del 2021 in preparazione del rendiconto

  • I fondi covid: lo stato dell'arte in preparazione dell'incontro con esperti MEF


15 feb 2022

IMU E CUP tra novità e questioni irrisolte

Relatori:

dott. Maurizio Bonazzi - Dottore Commercialista in Bologna, Pubblicista


IMU
-Le novità in tema di abitazione principale
-Le esenzioni temporanee per emergenza Covid e per proroga sfratti
-Le agevolazioni per i pensionati esteri
-I termini decadenziali per effetto della sospensione dell’attività accertativa 2020
-Gli avvisi di accertamento sostitutivi e quelli integrativi
-Le complicazioni in caso di decesso del contribuente
-L’annosa questione del contraddittorio preventivo
-Il punto di approdo delle agevolazioni per gli agricoltori (pensionati, coadiuvanti, società)
-I fabbricati rurali è la rilevanza delle annotazioni catastali
-L’inagibilità dei fabbricati: limiti alla necessità di autocertificazione da parte del contribuente
-Le aree pertinenziali ai fabbricati e il raggio di azione degli uffici tributi
-I diritti edificatori compensativi
-Ancora sulle aree edificabili: il solo riferimento al prezzo di compravendita inficia di nullità l’atto impositivo?
-I rilievi del Mef su aliquote e regolamenti

CANONE UNICO PATRIMONIALE (CUP)
Le questioni più dibattute a distanza di due anni dall’introduzione del CUP:
-L’esclusione del doppio presupposto oggettivo
-Il doppio presupposto soggettivo
-L’ente competente al rilascio del titolo autorizzatorio
-Il canone mercatale
-L’applicazione del canone sugli impianti pubblicitari
-Adempimenti a carico delle grandi utenze


15 feb 2022 - VIDEO

IMU E CUP tra novità e questioni irrisolte

Relatori:

dott. Maurizio Bonazzi - Dottore Commercialista in Bologna, Pubblicista


IMU
-Le novità in tema di abitazione principale
-Le esenzioni temporanee per emergenza Covid e per proroga sfratti
-Le agevolazioni per i pensionati esteri
-I termini decadenziali per effetto della sospensione dell’attività accertativa 2020
-Gli avvisi di accertamento sostitutivi e quelli integrativi
-Le complicazioni in caso di decesso del contribuente
-L’annosa questione del contraddittorio preventivo
-Il punto di approdo delle agevolazioni per gli agricoltori (pensionati, coadiuvanti, società)
-I fabbricati rurali è la rilevanza delle annotazioni catastali
-L’inagibilità dei fabbricati: limiti alla necessità di autocertificazione da parte del contribuente
-Le aree pertinenziali ai fabbricati e il raggio di azione degli uffici tributi
-I diritti edificatori compensativi
-Ancora sulle aree edificabili: il solo riferimento al prezzo di compravendita inficia di nullità l’atto impositivo?
-I rilievi del Mef su aliquote e regolamenti

CANONE UNICO PATRIMONIALE (CUP)
Le questioni più dibattute a distanza di due anni dall’introduzione del CUP:
-L’esclusione del doppio presupposto oggettivo
-Il doppio presupposto soggettivo
-L’ente competente al rilascio del titolo autorizzatorio
-Il canone mercatale
-L’applicazione del canone sugli impianti pubblicitari
-Adempimenti a carico delle grandi utenze


17 feb 2022

La tutela dei dati personali negli Enti Locali

Relatori:

avv. Paolo Vicenzotto - Avvocato del Foro di Pordenone, specializzato in diritto delle nuove tecnologie e aspetti legali dell’innovazione, autore di diverse pubblicazioni in tema di privacy, sicurezza informatica e amministrazione digitale


-Breve panoramica generale


-Novità normative e giurisprudenziali


-La riforma dell’art. 2ter del D Lgs 196/03 nel trattamento dei dati per l’esercizio dei pubblici poteri


-Il sito web istituzionale e la privacy


-Sito e informazione ai cittadini


-Sito e trattamento dei dati di navigazione


-Sito e cookies alla luce delle nuove Linee Guida


-Risposta alle domande


17 feb 2022 - VIDEO

La tutela dei dati personali negli Enti Locali

Relatori:

avv. Paolo Vicenzotto - Avvocato del Foro di Pordenone, specializzato in diritto delle nuove tecnologie e aspetti legali dell’innovazione, autore di diverse pubblicazioni in tema di privacy, sicurezza informatica e amministrazione digitale


-Breve panoramica generale


-Novità normative e giurisprudenziali


-La riforma dell’art. 2ter del D Lgs 196/03 nel trattamento dei dati per l’esercizio dei pubblici poteri


-Il sito web istituzionale e la privacy


-Sito e informazione ai cittadini


-Sito e trattamento dei dati di navigazione


-Sito e cookies alla luce delle nuove Linee Guida


-Risposta alle domande


17 feb 2022

La gestione del bilancio

Relatori:

Paolo Baldassa - già Responsabile Area Finanziaria Comune di Vedelago

Levis Martin - Responsabile Area Finanziaria Comune di Volpago del Montello

Francesca Dalla Torre - Responsabile Area Finanziaria Comune di Casier


L’appuntamento rientra nel ciclo di incontri CONOSCERE IL COMUNE: Organi, funzioni e sviluppo locale, pensato per supportare Amministratori comunali e aspiranti amministratori. Durante l'illustrazione sarà possibile "spaziare" in base alle esigenze e alle curiosità dei partecipanti.

1. Excursus normativo sul bilancio armonizzato e prospettive future
2. I principi del bilancio
3. La programmazione (DUP, bilancio di previsione, PEG)
4. Gli equilibri generali del bilancio
5. Gestione del bilancio (variazioni, competenze, verifica degli equilibri e stato di attuazione dei programmi)
6. Le entrate e le spese (cenni sul FPV - Fondo Pluriennale Vincolato e FCDE-Fondo Crediti Dubbia Esigibilità)
7. La rendicontazione, l’avanzo di amministrazione (composizione e destinazione)
8. Altri adempimenti fondamentali (questionari Sose, questionari Corte dei Conti, certificazioni Tbel, ecc..)


18 feb 2022

La conservazione digitale: i miei documenti saranno validi tra dieci anni? Indicazioni su una corretta gestione della conservazione

Relatori:

Martina Mancinelli - Archivista e record manager, Responsabile della Gestione Documentale e della Conservazione presso il Comune di Legnago


-Analisi della normativa di riferimento sulla conservazione digitale
-Cosa significa conservare correttamente un documento digitale: casi pratici, esempi di corretta conservazione attraverso l'analisi di alcune principali tipologie documentarie
-Il manuale di conservazione: linee guida sulla compilazione


18 feb 2022 - VIDEO

La conservazione digitale: i miei documenti saranno validi tra dieci anni? Indicazioni su una corretta gestione della conservazione

Relatori:

Martina Mancinelli - Archivista e record manager, Responsabile della Gestione Documentale e della Conservazione presso il Comune di Legnago


-Analisi della normativa di riferimento sulla conservazione digitale
-Cosa significa conservare correttamente un documento digitale: casi pratici, esempi di corretta conservazione attraverso l'analisi di alcune principali tipologie documentarie
-Il manuale di conservazione: linee guida sulla compilazione


22 feb 2022 / 24 feb 2022

Gli strumenti per procedere alla Pianificazione del Processo di Transizione al Digitale: dalla “sanzione” all’applicazione del Piano Triennale dell’Informatica

Relatori:

dott. Michele Vianello - Consulente e Digital Evangelist – formatore di impresa per strategie di web marketing e di PA per l’elaborazione di modelli organizzativi volti alla Trasformazione Digitale


-Il quadro programmatorio alla luce del PNRR e delle Direttive Comunitarie
-Il PIAO contenuti e obblighi per i Comuni con più di 50 dipendenti e con meno di 50 dipendenti
-La programmazione della transizione al digitale secondo l’aggiornamento al Piano Triennale per l’informatica
-Le relazioni tra il Piano Triennale per l’Informatica di un Comune e il Documento Unitario di Programmazione DUP
-La redazione del Piano triennale per l’Informatica di un Comune: obiettivi, “pesatura” e metodologia Base-Line
-Come determinare gli obiettivi e attribuirgli un valore
-Il ruolo del RTD
-Come sincronizzare il Piano Triennale dell’Informatica al Piano delle Performance (PIAO)
-Il quadro sanzionatorio alla luce del nuovo art. 18bis del C.A.D.


22 feb 2022 / 24 feb 2022 - VIDEO

Gli strumenti per procedere alla Pianificazione del Processo di Transizione al Digitale: dalla “sanzione” all’applicazione del Piano Triennale dell’Informatica

Relatori:

dott. Michele Vianello - Consulente e Digital Evangelist – formatore di impresa per strategie di web marketing e di PA per l’elaborazione di modelli organizzativi volti alla Trasformazione Digitale


-Il quadro programmatorio alla luce del PNRR e delle Direttive Comunitarie
-Il PIAO contenuti e obblighi per i Comuni con più di 50 dipendenti e con meno di 50 dipendenti
-La programmazione della transizione al digitale secondo l’aggiornamento al Piano Triennale per l’informatica
-Le relazioni tra il Piano Triennale per l’Informatica di un Comune e il Documento Unitario di Programmazione DUP
-La redazione del Piano triennale per l’Informatica di un Comune: obiettivi, “pesatura” e metodologia Base-Line
-Come determinare gli obiettivi e attribuirgli un valore
-Il ruolo del RTD
-Come sincronizzare il Piano Triennale dell’Informatica al Piano delle Performance (PIAO)
-Il quadro sanzionatorio alla luce del nuovo art. 18bis del C.A.D.


23 feb 2022

La certificazione dei fondi covid per l’anno 2021

Relatori:

dott.ssa Sonia Caffù - Dirigente Ragioneria Generale dello Stato - IGEPA


-Quadro generale delle risorse 2021 e criteri diassegnazione
-Il modello conoscitivo dei ristori di entrata e spesa 2021: punti di attenzione
-La certificazione 2021 parte entrate
-La certificazione 2021 parte spese
-Condivisione delle domande più frequenti anno 2021
-Suggerimenti e consigli


23 feb 2022 - VIDEO

La certificazione dei fondi covid per l’anno 2021

Relatori:

dott.ssa Sonia Caffù - Dirigente Ragioneria Generale dello Stato - IGEPA


-Quadro generale delle risorse 2021 e criteri diassegnazione
-Il modello conoscitivo dei ristori di entrata e spesa 2021: punti di attenzione
-La certificazione 2021 parte entrate
-La certificazione 2021 parte spese
-Condivisione delle domande più frequenti anno 2021
-Suggerimenti e consigli


24 feb 2022

CORSO BASE IMU

Relatori:

A cura dei collaboratori del Gruppo di lavoro Tributario
del Centro Studi Amministrativi della Marca Trevigiana



Il Corso mira a fornire una formazione di base agli operatori degli uffici tributi. Pur essendo rivolto principalmente a persone neo-assunte, verranno affrontati anche casi pratici e particolari che possono costituire comunque un utile strumento per tutti. Il corso si sviluppa in n. 5 moduli. Se è possibile, si chiede la partecipazione in presenza, che diventa una più proficua occasione di scambio e interazione.



PROGRAMMA:


1° modulo - Soggetti passivi IMU



  • Proprietario o altro titolare di diritti reali

  • Leasing

  • Concessionario

  • Gli eredi. L’accettazione di eredità con beneficio di inventario

  • Il caso dell’immobile assegnato all’ex coniuge.

  • Il caso dell’immobile assegnato all’ex convivente.

  • Le Società cancellate dal Registro delle imprese


2° modulo - Presupposto oggettivo IMU



  • Terreni agricoli

  • Fabbricati con rendita catastale

  • Fabbricati di cat. D privi di rendita

  • Aree edificabili. La rilevanza dei valori-soglia

  • La pertinenzialità di aree ed edifici


3° modulo - ESENZIONI E AGEVOLAZIONI


Abitazione principale (e fattispecie assimilate)
• Immobili sociali
• Immobili inagibili. Gli edifici collabenti
• Immobili vincolati
• Immobili concessi in comodato gratuito a familiari
• Immobili locati con canone concordato
• Immobili-merce delle imprese costruttrici
• Immobili istituzionali dello Stato e di altri Enti Pubblici
• Immobili degli Enti non commerciali
• Edifici di culto


4° modulo: OBBLIGHI DICHIARATIVI E DI VERSAMENTO.
L’ACCERTAMENTO E IL RIMBORSO.


• Il versamento in acconto e a saldo.
• I versamenti per gli enti non commerciali
• La dichiarazione e le comunicazioni: quando sono necessarie?
• L’emendabilità delle comunicazioni/dichiarazioni
• L’attività di accertamento: temini, contenuto essenziale,motivazione
• Il rimborso dell’imposta versata in eccesso: termini e modalità.


5° modulo: IL CONTENZIOSO TRIBUTARIO.
GLI ISTITUTI DEFLATTIVI


Autotutela
• Accertamento con adesione
• Reclamo/mediazione
• Il processo tributario
• Conciliazione


 


24 feb 2022 - VIDEO

CORSO BASE IMU

Relatori:

A cura dei collaboratori del Gruppo di lavoro Tributario
del Centro Studi Amministrativi della Marca Trevigiana



Il Corso mira a fornire una formazione di base agli operatori degli uffici tributi. Pur essendo rivolto principalmente a persone neo-assunte, verranno affrontati anche casi pratici e particolari che possono costituire comunque un utile strumento per tutti. Il corso si sviluppa in n. 5 moduli. Se è possibile, si chiede la partecipazione in presenza, che diventa una più proficua occasione di scambio e interazione.



PROGRAMMA:


1° modulo - Soggetti passivi IMU



  • Proprietario o altro titolare di diritti reali

  • Leasing

  • Concessionario

  • Gli eredi. L’accettazione di eredità con beneficio di inventario

  • Il caso dell’immobile assegnato all’ex coniuge.

  • Il caso dell’immobile assegnato all’ex convivente.

  • Le Società cancellate dal Registro delle imprese


2° modulo - Presupposto oggettivo IMU



  • Terreni agricoli

  • Fabbricati con rendita catastale

  • Fabbricati di cat. D privi di rendita

  • Aree edificabili. La rilevanza dei valori-soglia

  • La pertinenzialità di aree ed edifici


3° modulo - ESENZIONI E AGEVOLAZIONI


Abitazione principale (e fattispecie assimilate)
• Immobili sociali
• Immobili inagibili. Gli edifici collabenti
• Immobili vincolati
• Immobili concessi in comodato gratuito a familiari
• Immobili locati con canone concordato
• Immobili-merce delle imprese costruttrici
• Immobili istituzionali dello Stato e di altri Enti Pubblici
• Immobili degli Enti non commerciali
• Edifici di culto


4° modulo: OBBLIGHI DICHIARATIVI E DI VERSAMENTO.
L’ACCERTAMENTO E IL RIMBORSO.


• Il versamento in acconto e a saldo.
• I versamenti per gli enti non commerciali
• La dichiarazione e le comunicazioni: quando sono necessarie?
• L’emendabilità delle comunicazioni/dichiarazioni
• L’attività di accertamento: temini, contenuto essenziale,motivazione
• Il rimborso dell’imposta versata in eccesso: termini e modalità.


5° modulo: IL CONTENZIOSO TRIBUTARIO.
GLI ISTITUTI DEFLATTIVI


Autotutela
• Accertamento con adesione
• Reclamo/mediazione
• Il processo tributario
• Conciliazione


 


25 feb 2022

I Criteri Ambientali Minimi (CAM) in progetti ed interventi sul verde pubblico Normativa e casi studio

Relatori:

Roberto Rasera - Dottore forestale, già Consigliere dell'Ordine dei DottoriAgronomi e dei Dottori Forestali della Provincia di Treviso


PREMESSA
Il D. M. 10 marzo 2020 stabilisce i Criteri Ambientali Minimi per l’affidamento del servizio progettazione/realizzazione di nuove aree verdi o gestione/riqualificazione di aree già esistenti. L’obiettivo dei CAM verde pubblico è incrementare e valorizzare il patrimonio del verde pubblico sul lungo termine, piuttosto che mirare alla semplice gestione delle emergenze. La giornata intende far conoscere la normativa ed analizzare alcuni casi concreti di applicazione dei CAM in progetti ed interventi sul verde pubblico e condividere esperienze di applicazione.

PROGRAMMA
-I Criteri Ambientali Minimi per l’affidamento del servizio progettazione/realizzazione di nuove aree verdi o gestione/riqualificazione di aree già esistenti (D.M. Ambiente – 10 marzo 2020).
-La fornitura di prodotti per la gestione del verde pubblico (ambiti applicativi): materiale-florovivaistico, prodotti fertilizzanti e impianti per l’irrigazione.
-Esempi di casi concreti di applicazione dei CAM in progetti ed interventi sul verde pubblico.
-Discussione e condivisione di esperienze.


25 feb 2022 - VIDEO

I Criteri Ambientali Minimi (CAM) in progetti ed interventi sul verde pubblico Normativa e casi studio

Relatori:

Roberto Rasera - Dottore forestale, già Consigliere dell'Ordine dei DottoriAgronomi e dei Dottori Forestali della Provincia di Treviso


PREMESSA
Il D. M. 10 marzo 2020 stabilisce i Criteri Ambientali Minimi per l’affidamento del servizio progettazione/realizzazione di nuove aree verdi o gestione/riqualificazione di aree già esistenti. L’obiettivo dei CAM verde pubblico è incrementare e valorizzare il patrimonio del verde pubblico sul lungo termine, piuttosto che mirare alla semplice gestione delle emergenze. La giornata intende far conoscere la normativa ed analizzare alcuni casi concreti di applicazione dei CAM in progetti ed interventi sul verde pubblico e condividere esperienze di applicazione.

PROGRAMMA
-I Criteri Ambientali Minimi per l’affidamento del servizio progettazione/realizzazione di nuove aree verdi o gestione/riqualificazione di aree già esistenti (D.M. Ambiente – 10 marzo 2020).
-La fornitura di prodotti per la gestione del verde pubblico (ambiti applicativi): materiale-florovivaistico, prodotti fertilizzanti e impianti per l’irrigazione.
-Esempi di casi concreti di applicazione dei CAM in progetti ed interventi sul verde pubblico.
-Discussione e condivisione di esperienze.


28 feb 2022

LA CONGRUITA' DELLA MANODOPERA

Relatori:

dott. Fabio Grisotto - Direttore CEIV, Cassa Edile di Mutualità e Assistenza Interprovinciale del Veneto


-Introduzione normativa
-Ambito di applicazione - obblighi impresa/DL/Committente
-Modalità e procedura di verifica - esempio pratico
-Rilascio del Durc di congruità
-Conseguenze in caso di non congruità e durc irregolare
-Illustrazione delle FAQ emanate da CNCE


28 feb 2022 - VIDEO

LA CONGRUITA' DELLA MANODOPERA

Relatori:

dott. Fabio Grisotto - Direttore CEIV, Cassa Edile di Mutualità e Assistenza Interprovinciale del Veneto


-Introduzione normativa
-Ambito di applicazione - obblighi impresa/DL/Committente
-Modalità e procedura di verifica - esempio pratico
-Rilascio del Durc di congruità
-Conseguenze in caso di non congruità e durc irregolare
-Illustrazione delle FAQ emanate da CNCE


3 mar 2022

La riforma del Testo Unico degli Enti Locali (TUEL). Voci a confronto


Dopo più di vent’anni dal precedente Testo Unico da più parti veniva sollecitata una revisione con la messa a punto di alcuni istituti in base all’esperienza maturata nel frattempo e alle dinamiche economico-sociali che richiedono un adeguamento alle nuove esigenze da parte delle Istituzioni. Si ripropongono anche oggi dinamiche e tendenze diverse: a fronte di una realtà italiana molto diversificata per aree territoriali e dimensioni degli Enti Locali, le dinamiche che agiscono all’interno e all’esterno delle Istituzioni risentono delle diverse culture e specificità economico sociali locali. Conseguentemente, si evidenziano spinte di richiesta di minori vincoli e maggiore autonomia nelle realtà con una situazione economica vivace e in rapido cambiamento, che richiedono agli enti velocità di risposta; e spinte di richiesta di centralizzazione e di maggiore controllo per situazioni in realtà caratterizzate da dinamiche economico sociali molto diverse.

Cerchiamo ora di capire quali scelte sta facendo il legislatore e a quali istanze viene dato maggiore spazio, per tastare le possibili ricadute sulle nostre realtà territoriali.

Saluti e avvio dei lavori
Mariarosa Barazza | Presidente Associazione Comuni della Marca Trevigiana

Interventi introduttivi
Stefano Marcon | Presidente della Provincia di Treviso, Presidente UPI Veneto e Sindaco del Comune di Castelfranco Veneto
Mario Conte | Presidente di Anci Veneto e Sindaco Comune di Treviso

La bozza di riforma degli Enti Locali: attese e prospettive
Achille Variati | già Sindaco del Comune di Vicenza e già Sottosegretario di Stato all'Interno

Il ruolo delle Province alla luce della nuova riforma
Piero Antonelli | Direttore Generale Unione Province d'Italia nazionale

La struttura della nuova legge delega di riforma del TUEL
Gennj Chiesura | Segretario Comunale e Presidente Centro Studi Bellunese

TAVOLA ROTONDA
La voce del territorio. Bisogni e prospettive
Marzio Favero | Consigliere Regionale e Referente gruppo Finanza Locale Associazione Comuni della Marca Trevigiana
Maria Rosa Pavanello | Vicepresidente Vicario Anci Veneto, rappresentante di Anci Veneto presso il CAL-Consiglio delle Autonomie Locali del Veneto, e Sindaco di Mirano (VE)
Paola Carron | Vicepresidente Assindustria Venetocentro

Dibattito

Modera l’incontro
Daniele Ferrazza | Giornalista capocronista de La Nuova Venezia. Ha collaborato con Affari & Finanza e il Venerdì di Repubblica


4 mar 2022

LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE: IL FONDO PERSEO SIRIO

Relatori:

dott.ssa Consuelo Ziggiotto - Esperta in materia di personale degli enti locali – docente in corsi diformazione – collabora con il quotidiano degli Enti Locali de Il Sole 24Ore, con la Rivista Personale News e Publika Daily


Momento pensato per analizzare le opportunità del Fondo PERSEO, con disamina di casi pratici,nell'approssimarsi dei termini per manifestare la volontà di adesione al fondo


 


La costruzione di una cultura previdenziale si fonda sull’informazione, a partire dalla consapevolezza che la previdenza complementare è un’opportunità che diventa un diritto solo se esercitato.


L’obiettivo è di fornire gli strumenti che mettano i dipendenti nelle condizioni di poter operare una scelta consapevole e autonoma circa il proprio futuro previdenziale.


 


Il meccanismo del silenzio assenso nei TFR


L’obbligo di fornire l’informativa


Tempistiche e termini


Diritto di recesso del personale iscritto mediante il silenzio assenso


 


I principi della previdenza complementare


Le regole di calcolo e la tassazione del TFR e del TFS


Cosa di lascia e cosa si sceglie: valutazioni e opportunità


(disamina casi pratici dei vantaggi dell’adesione)


Il TFR e il TFS: la loro diversa destinazione all’interno del Fondo “Perseo Sirio”


I Fondi negoziali e i Fondi aperti: differenze


Le diverse possibilità di investimento nel Fondo Perseo Sirio: comparto bilanciato e garantito


 


Le fasi della Previdenza complementare


Adesione


Raccolta dei contributi


Il contributo del lavoratore


Comparto Garantito e Bilanciato


Erogazione della prestazione: pensione complementare e capitale


Deducibilità fiscale dei contributi


 


Le prestazioni del Fondo


Le pensioni integrative complementari


Tassazione delle prestazioni: pensione integrativa e capitale riscattato


L’adesione dei soggetti fiscalmente a carico


Trasferimenti, riscatti e anticipo sulla posizione individuale nel Fondo


Costi per gli aderenti


8 mar 2022

LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE: IL FONDO PERSEO SIRIO

Relatori:

dott.ssa Consuelo Ziggiotto - Esperta in materia di personale degli enti locali – docente in corsi diformazione – collabora con il quotidiano degli Enti Locali de Il Sole 24Ore, con la Rivista Personale News e Publika Daily


Incontro dedicato ad approfondire il ruolo della P.A. nella gestione della previdenza complementare, anche con riferimento all’Accordo Aran del 16.9.2021


 


 


La costruzione di una cultura previdenziale si fonda sull’informazione, a partire dalla consapevolezza che la previdenza complementare è un’opportunità che diventa un diritto solo se esercitato.


L’obiettivo è di fornire gli strumenti che mettano i dipendenti nelle condizioni di poter operare una scelta consapevole e autonoma circa il proprio futuro previdenziale.


 


Il meccanismo del silenzio assenso nei TFR


L’obbligo di fornire l’informativa


Tempistiche e termini


Diritto di recesso del personale iscritto mediante il silenzio assenso


 


I principi della previdenza complementare


Le regole di calcolo e la tassazione del TFR e del TFS


Cosa di lascia e cosa si sceglie: valutazioni e opportunità


(disamina casi pratici dei vantaggi dell’adesione)


Il TFR e il TFS: la loro diversa destinazione all’interno del Fondo “Perseo Sirio”


I Fondi negoziali e i Fondi aperti: differenze


Le diverse possibilità di investimento nel Fondo Perseo Sirio: comparto bilanciato e garantito


 


Le fasi della Previdenza complementare


Adesione


Raccolta dei contributi


Il contributo del lavoratore


Comparto Garantito e Bilanciato


Erogazione della prestazione: pensione complementare e capitale


Deducibilità fiscale dei contributi


 


Le prestazioni del Fondo


Le pensioni integrative complementari


Tassazione delle prestazioni: pensione integrativa e capitale riscattato


L’adesione dei soggetti fiscalmente a carico


Trasferimenti, riscatti e anticipo sulla posizione individuale nel Fondo


Costi per gli aderenti


10 mar 2022

Quando la forma è sostanza. Suggerimenti per un corretto comportamento istituzionale

Relatori:

Giuliana Meneghetti
già Responsabile dell’Ufficio Cerimoniale della Provincia di Treviso, esperta in organizzazione e gestione di eventi come strumento di comunicazione e business nella Pubblica Amministrazione e nelle Aziende



 


“Chiunque assolva ruoli pubblici o incarichi manageriali aziendali, ma anche chi svolga servizi pubblici, deve seguire le regole del comportamento istituzionale, se vuole essere giudicato positivamente dagli interlocutori e dalla storia. (...)
Non è sufficiente esprimere un’alta professionalità, perché occorre anche porgersi
con il tratto adeguato".
Dott. Massimo Sgrelli
già Capo del Dipartimento del Cerimoniale di Stato
presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri


 


PROGRAMMA



  • Che cos’è il Cerimoniale?

  • La regola d’oro del Cerimoniale: il posto d’onore, i posti al tavolo di presidenza, i posti in platea, la firma negli inviti congiunti, la posizione delle bandiere;

  • L’accoglienza delle Autorità, le presentazioni, la modalità di saluto verso le Autorità Civili e le Cariche Ecclesiastiche, l’appellativo di Onorevole e di Eccellenza, il titolo di Deputato e Senatore;

  • L’ordine di precedenza tra le cariche pubbliche e la rappresentanza protocollare (D.P.C.M. 14.04.2006);

  • La successione dei discorsi e dei momenti in una cerimonia ufficiale;

  • ·Gli incontri conviviali: proposta per un incontro a cena, seguendo le regole del Cerimoniale e del Galateo.


16 mar 2022

IL RENDICONTO DI GESTIONE

Relatori:

Elena Masini - Funzionario contabile di comune, docente e consulente esperta di finanza locale, autrice di pubblicazioni specializzate, editorialista del Quotidianoentilocali&PA e Azienditalia


Il riaccertamento dei residui



  • Le entrate

  • Le rateizzazioni

  • Lo stralcio delle cartelle fino a 5.000 euro

  • Le spese

  • La costituzione del fondo pluriennale vincolato

  • La riclassificazione dei residui


La scomposizione del risultato di amministrazione e la compilazione dei prospetti a.1, a.2 e a.3


Gli accantonamenti



  • Il fondo crediti di dubbia esigibilità

  • Il fondo di garanzia dei debiti commerciali

  • Il fondo anticipazione di liquidità

  • Il fondo rischi contenzioso

  • Il fondo passività potenziali e le spese per utenze


La determinazione dei fondi vincolati e destinati



  • L’avanzo vincolato da fondi COVID

  • I vincoli da legge e da trasferimenti

  • I vincoli formalmente attribuiti dall’ente e gli altri vincoli

  • I fondi destinati


16 mar 2022 - VIDEO

IL RENDICONTO DI GESTIONE

Relatori:

Elena Masini - Funzionario contabile di comune, docente e consulente esperta di finanza locale, autrice di pubblicazioni specializzate, editorialista del Quotidianoentilocali&PA e Azienditalia


Il riaccertamento dei residui



  • Le entrate

  • Le rateizzazioni

  • Lo stralcio delle cartelle fino a 5.000 euro

  • Le spese

  • La costituzione del fondo pluriennale vincolato

  • La riclassificazione dei residui


La scomposizione del risultato di amministrazione e la compilazione dei prospetti a.1, a.2 e a.3


Gli accantonamenti



  • Il fondo crediti di dubbia esigibilità

  • Il fondo di garanzia dei debiti commerciali

  • Il fondo anticipazione di liquidità

  • Il fondo rischi contenzioso

  • Il fondo passività potenziali e le spese per utenze


La determinazione dei fondi vincolati e destinati



  • L’avanzo vincolato da fondi COVID

  • I vincoli da legge e da trasferimenti

  • I vincoli formalmente attribuiti dall’ente e gli altri vincoli

  • I fondi destinati


18 mar 2022

Monitoraggio Opere Pubbliche - Rendicontazione Finanziamenti (pre e post gara, sia MIUR che BDAP). Corso pratico

Relatori:

dott.ssa Francesca Romeo - Funzionario amministrativo. Ragioneria Generale dello Stato (MEF)



  • Linee di finanziamento e CUP

  • Quadri economici e finanziamenti

  • Impegni di spesa finanziamenti e ed economie come registrale

  • Pagamenti e finanziamenti eventuali collegamenti

  • Chiusura dell'opera

  • Ed errori bloccanti


18 mar 2022 - VIDEO

Monitoraggio Opere Pubbliche - Rendicontazione Finanziamenti (pre e post gara, sia MIUR che BDAP). Corso pratico

Relatori:

dott.ssa Francesca Romeo - Funzionario amministrativo. Ragioneria Generale dello Stato (MEF)



  • Linee di finanziamento e CUP

  • Quadri economici e finanziamenti

  • Impegni di spesa finanziamenti e ed economie come registrale

  • Pagamenti e finanziamenti eventuali collegamenti

  • Chiusura dell'opera

  • Ed errori bloccanti


22 mar 2022

Regole e tecniche per la redazione degli atti del Comune

Relatori:

dott.ssa Gennj Chiesura - Segretario Comunale Cordenons e Presidente del Centro Studi Bellunese



  • La costruzione dell'atto amministrativo e i suoi elementi essenziali

  • Differenza fra atti collegiali e atti monocratici (deliberazioni, determinazioni, ordinanze e decreti)

  • Il contenuto dell'atto amministrativo - la motivazione

  • Le formule operative

  • La determina a contrarre semplificata

  • Il procedimento di formazione del provvedimento amministrativo (dal responsabile del procediemnto ai profili patologici del provvedimento)


22 mar 2022 - VIDEO

Regole e tecniche per la redazione degli atti del Comune

Relatori:

dott.ssa Gennj Chiesura - Segretario Comunale Cordenons e Presidente del Centro Studi Bellunese



  • La costruzione dell'atto amministrativo e i suoi elementi essenziali

  • Differenza fra atti collegiali e atti monocratici (deliberazioni, determinazioni, ordinanze e decreti)

  • Il contenuto dell'atto amministrativo - la motivazione

  • Le formule operative

  • La determina a contrarre semplificata

  • Il procedimento di formazione del provvedimento amministrativo (dal responsabile del procediemnto ai profili patologici del provvedimento)


30 mar 2022

CORSO NOTIFICHE

Relatori:

Attilio Galstaldello - Avvocato del Foro di Verona; autore di pubblicazioni in materia di notifiche



  • Le norme di modifica del procedimento notificatorio mediante atti e strumenti informatici

  • La piattaforma digitale

  • Le notifiche nel periodo Covid19

  • Le notifiche a mani di documenti informatici:

  • I principi fondamentali del procedimento notificatorio alla luce della disciplina sulla privacy e dell’evoluzione giurisprudenziale degli ultimi anni.

  • I soggetti del procedimento notificatorio: il soggetto richiedente la notifica; i soggetti intermediari ed ausiliari; i destinatari e il consegnatario.

  • Il luogo della notificazione per le persone fisiche e giuridiche: residenza, dimora e domicilio; sede legale e sede amministrativa.

  • La notifica alle persone fisiche secondo il Codice di procedura civile:

  • La notificazione a soggetti diversi dalle persone fisiche: notifica a società, enti, istituzioni, associazioni con o senza personalità giuridica. Notifica alle Amministrazioni dello Stato.

  • Forme speciali di notifica e notifica per pubblici proclami.

  • Il tempo delle notificazioni.

  • La relata di notifica.

  • Nullità e sanatoria delle notificazioni: inesistenza, nullità, irregolarità.

  • Il deposito degli atti presso la Casa comunale. La consegna ad un richiedente diverso dal destinatario.

  • La pubblicazione degli atti.

  • La notificazione degli atti amministrativi e, in particolare, dei provvedimenti per violazione del Codice della strada.

  • La notificazione degli atti fiscali, sostanziali, di riscossione e del processo tributario.

  • La figura del messo comunale

  • I diritti e le spese di notificazione: evoluzione normativa e interventi della prassi ministeriale.

  • La notificazione a mezzo posta, ai sensi dell’art. 149 c.p.c. e Legge 890/82.

  • La notificazione elettronica ai sensi dell’art. 149 bis c.p.c.


30 mar 2022 - VIDEO

CORSO NOTIFICHE

Relatori:

Attilio Galstaldello - Avvocato del Foro di Verona; autore di pubblicazioni in materia di notifiche



  • Le norme di modifica del procedimento notificatorio mediante atti e strumenti informatici

  • La piattaforma digitale

  • Le notifiche nel periodo Covid19

  • Le notifiche a mani di documenti informatici:

  • I principi fondamentali del procedimento notificatorio alla luce della disciplina sulla privacy e dell’evoluzione giurisprudenziale degli ultimi anni.

  • I soggetti del procedimento notificatorio: il soggetto richiedente la notifica; i soggetti intermediari ed ausiliari; i destinatari e il consegnatario.

  • Il luogo della notificazione per le persone fisiche e giuridiche: residenza, dimora e domicilio; sede legale e sede amministrativa.

  • La notifica alle persone fisiche secondo il Codice di procedura civile:

  • La notificazione a soggetti diversi dalle persone fisiche: notifica a società, enti, istituzioni, associazioni con o senza personalità giuridica. Notifica alle Amministrazioni dello Stato.

  • Forme speciali di notifica e notifica per pubblici proclami.

  • Il tempo delle notificazioni.

  • La relata di notifica.

  • Nullità e sanatoria delle notificazioni: inesistenza, nullità, irregolarità.

  • Il deposito degli atti presso la Casa comunale. La consegna ad un richiedente diverso dal destinatario.

  • La pubblicazione degli atti.

  • La notificazione degli atti amministrativi e, in particolare, dei provvedimenti per violazione del Codice della strada.

  • La notificazione degli atti fiscali, sostanziali, di riscossione e del processo tributario.

  • La figura del messo comunale

  • I diritti e le spese di notificazione: evoluzione normativa e interventi della prassi ministeriale.

  • La notificazione a mezzo posta, ai sensi dell’art. 149 c.p.c. e Legge 890/82.

  • La notificazione elettronica ai sensi dell’art. 149 bis c.p.c.


31 mar 2022

Le competenze comunali in materia di servizi sociali

Relatori:

dott.ssa Silvia Toffolon - Assistente Sociale e Responsabile Area Servizi alla Persona Comune di Silea

dott.ssa Angelica Giabardo - Responsabile Servizi alla persona del Comune di Oderzo



  • Le competenze comunali in materia dei servizi sociali

  • La valutazione del bisogno: competenze e funzioni del servizio sociale professionale

  • Ruolo dell’Ambito Territoriale

  • Strumenti professionali, regolamenti comunali e progettazione dei servizi

  • Welfare locale e modalità di gestione delle prestazioni erogate: contributi economici (regolamenti comunali), servizi (appalti, concessioni, convenzioni)


1 apr 2022

L'IMPORTANZA DEL DIALOGO TRA PIANIFICAZIONE DI PROTEZIONE CIVILE E PIANIFICAZIONI DI SETTORE

Relatori:

Dott. Paolo Masetti - Delegato ANCI Nazionale in materia di protezione civile e delegato ANCI Toscana
Ing. Alberto Maiolo - Comandante dei Vigili del Fuoco di Treviso
Ing. Loris Tomiato - Direttore Generale ARPAV
Ing. Davide De Dominicis - Direttore del Dipartimento ARPAV di Treviso
Dott. Erminio Bonsembiante - Direttore Sisp Aulss 2
Dott. Ernesto Pascotto - Dirigente veterinario Aulss 2


INTRODUZIONE
La pianificazione comunale di emergenza deve saper dialogare con i piani specifici che altre componenti del servizio nazionale di protezione civile elaborano per l'esercizio delle loro competenze in caso di criticità.
L'obiettivo è quello di approfondirne connessioni e relazioni allo scopo di fornire a chi si occupa di protezione civile negli enti locali strumenti per una pianificazione più efficace.
Approfondiremo in particolare gli ambiti di azione dei Vigili del Fuoco, di Arpav e dell'Azienda sanitaria.

PROGRAMMA
I Vigili del fuoco nelle emergenze: funzioni, organizzazione e rapporti con gli Enti locali
Ing. Alberto Maiolo

ARPAV: emergenze ambientali e relazioni con il sistema locale di protezione civile
Ing. Loris Tomiato
Ing. Davide De Dominicis

La gestione sanitaria nell'emergenza epidemica, non epidemica e umanitaria
Dott. Erminio Bonsembiante
Dott. Ernesto Pascotto

Il piano di emergenza comunale e le pianificazioni di settore
Dott. Paolo Masetti


6 apr 2022

L’evoluzione del contesto sociale e della famiglia. Le nuove unioni: coppie di fatto e unioni civili

Relatori:

avv. Liala Bon - Avvocato del foro di Pordenone, esperta in diritto minorile e della famiglia


La legge n.76/16:le unioni civili e le convivenze



  • Oltre il matrimonio. I nuovi modelli di famiglia per la tutela delle formazioni sociali alternative: unioni civili e contratti di convivenza.



  • Riconoscimento formale, diritti e doveri, armonizzazione con le norme preesistenti.


 La condizione dei figli dei genitori intenzionali



  • Filiazione intenzionale. Oltre il legame biologico: diritto positivo e orientamento giurisprudenziale per la piena tutela ed uguaglianza dei figli.


 L'art. 44 lett. D della legge n.184/83



  • La tutela degli interessi del minore nelle ipotesi di "adozione in casi particolari":limiti normativi e piena tutela della filiazione.


6 apr 2022 - VIDEO

L’evoluzione del contesto sociale e della famiglia. Le nuove unioni: coppie di fatto e unioni civili

Relatori:

avv. Liala Bon - Avvocato del foro di Pordenone, esperta in diritto minorile e della famiglia


-La legge n.76/16:le unioni civili e le convivenze.
-La condizione dei figli dei genitori intenzionali.
-L'art. 44 lett. D della legge n.184/83.


12 apr 2022

Il fascicolo misto (cioè la realtà) e la corretta gestione degli archivi di deposito comunali

Relatori:

Francesco Antoniol - Archivista esperto, Associato Virginia Studio



  • Ricognizione della norma e della corretta prassi teorica per la fascicolazione corrente e la gestione dell'archivio di deposito, ovvero le basi per una gestione documentale a norma;

  • Illustrazione di un modello concreto di piano di fascicolazione;

  • Esercitazione per la personalizzazione del modello di piano di fascicolazione per l'utilizzo presso gli enti.


Per assicurare efficacia al momento formativo è necessario che i partecipanti al corso siano ben consci della produzione documentale del proprio ente, nello specifico del settore in cui operano e con il piano di fascicolazione del proprio ente. Si richiede gentilmente di procedere all’iscrizione al corso entro il 10 aprile.


Agli iscritti verrà infatti inviato un breve questionario (chiedendo di rispondere ad un ristretto numero di quesiti) in base al quale il relatore curerà un breve contatto preliminare con i partecipanti.


12 apr 2022 - VIDEO

Il fascicolo misto (cioè la realtà) e la corretta gestione degli archivi di deposito comunali

Relatori:

Francesco Antoniol - Archivista esperto, Associato Virginia Studio



  • Ricognizione della norma e della corretta prassi teorica per la fascicolazione corrente e la gestione dell'archivio di deposito, ovvero le basi per una gestione documentale a norma;

  • Illustrazione di un modello concreto di piano di fascicolazione;

  • Esercitazione per la personalizzazione del modello di piano di fascicolazione per l'utilizzo presso gli enti.


Per assicurare efficacia al momento formativo è necessario che i partecipanti al corso siano ben consci della produzione documentale del proprio ente, nello specifico del settore in cui operano e con il piano di fascicolazione del proprio ente. Si richiede gentilmente di procedere all’iscrizione al corso entro il 10 aprile.


Agli iscritti verrà infatti inviato un breve questionario (chiedendo di rispondere ad un ristretto numero di quesiti) in base al quale il relatore curerà un breve contatto preliminare con i partecipanti.


20 apr 2022

DIRITTO DI ACCESSO, ACCESSO CIVICO E FOIA NELLA PRASSI AMMINISTRATIVA

Relatori:

avv. Paolo Vicenzotto - Avvocato del Foro di Pordenone, specializzato in diritto delle nuove tecnologie e aspetti legali dell’innovazione, autore di diverse pubblicazioni in tema di privacy, sicurezza informatica e amministrazione digitale



  • La normativa in materia di anticorruzione, accesso e trasparenza nel D.lgs 33/13 e D.lgs 97/16

  • La disciplina dei diritti di accesso. Evoluzione normativa e culturale.

  • Il diritto di accesso documentale classico (l. 241/90)

  • Accesso e consiglieri comunali (D.lgs 267/00)

  • Accesso e Codice Appalti. I segreti commerciali e altri limiti

  • Accesso. Quando accogliere, negare, differire o limitare.

  • Il procedimento e le principali linee giurisprudenziali

  • Il diritto di accesso “civico” del D.lgs 33/13

  • Le linee guida ANAC sull’applicazione dell’accesso e della trasparenza

  • Il diritto di accesso “generalizzato” (F.O.I.A.) del dlgs 97/16

  • Le linee guida ANAC sul FOIA del. 1309/16

  • La circolare n. 2/17 del Ministero della Funzione Pubblica. Aspetti operativi e interpretativi

  • Come gestire l’istanza di accesso totale. Il procedimento.

  • Le modalità di presentazione dell’istanza

  • La gestione dei “controinteressati” nel FOIA

  • Accoglimento dell’istanza. Aspetti operativi

  • Rigetto (totale o parziale) dell’istanza. Casistiche:

  • FOIA e privacy

  • FOIA e segreti industriali, diritti di privativa e know how

  • FOIA e limiti normativi di sicurezza e ordine pubblico

  • Altri motivi di rigetto, rinvio, limitazioni: l’eccessiva mole dei dati richiesti

  • Il “regolamento comunale per l'accesso civico e documentale”.

  • Il registro degli accessi

  • Le altre forme di accesso: l’acceso dei Consiglieri Comunali


21 apr 2022

EVENTI E MANIFESTAZIONI TEMPORANEE - STREET FOOD DOPO LA FINE DELL'EMERGENZA DA COVID-19

Relatori:

p.i. Mauro Canal - tecnico esperto nella redazione di piani di sicurezza per attività temporanee di pubblico spettacolo

Funzionari del Gruppo Attività Produttive


La normativa applicabile per lo svolgimento di eventi di pubblico spettacolo, manifestazioni temporanee con somministrazione di alimenti e bevande, spettacolo viaggiante dopo il 31 marzo 2022:



  • Eventi street food: quale inquadramento normativo?

  • Le norme di sicurezza da rispettare negli eventi e manifestazioni:


-di pubblico spettacolo


-con presenza di food truck



  • Il piano di emergenza e la formazione della squadra di emergenza per gli eventi e le manifestazioni temporanee;

  • Le linee guida per le attività economiche da seguire per la realizzazioni di eventi e manifestazioni temporanee;

  • Esempi pratici.


21 apr 2022 - VIDEO

EVENTI E MANIFESTAZIONI TEMPORANEE - STREET FOOD DOPO LA FINE DELL'EMERGENZA DA COVID-19

Relatori:

p.i. Mauro Canal - tecnico esperto nella redazione di piani di sicurezza per attività temporanee di pubblico spettacolo

Funzionari del Gruppo Attività Produttive


La normativa applicabile per lo svolgimento di eventi di pubblico spettacolo, manifestazioni temporanee con somministrazione di alimenti e bevande, spettacolo viaggiante dopo il 31 marzo 2022:



  • Eventi street food: quale inquadramento normativo?

  • Le norme di sicurezza da rispettare negli eventi e manifestazioni:


-di pubblico spettacolo


-con presenza di food truck



  • Il piano di emergenza e la formazione della squadra di emergenza per gli eventi e le manifestazioni temporanee;

  • Le linee guida per le attività economiche da seguire per la realizzazioni di eventi e manifestazioni temporanee;

  • Esempi pratici.


22 apr 2022

COMPETENZE DEGLI ENTI IN MATERIA DI TUTELA AMBIENTALE COLLABORAZIONI E SINERGIE CON PROVINCIA, ULSS E ARPAV

Relatori:

INTRODUCE
dott. Paolo Giandon - Direttore della Direzione Regionale Ambiente e Transizione Ecologica · Regione del Veneto

RELATORI
dott. Davide De Domincis - Direttore dell'Arpav – Dipartimento di Treviso
dott. Erminio Bonsembiante - Direttore del servizio di Igiene e sanità pubblica ULSS n. 2 di Treviso
dott. Ernesto Pascotto - Servizio Veterinario Sanità Animale ULSS n. 2 di Treviso
dott.ssa Assunta De Luca - Responsabile U.O. VIA della Provincia di Treviso e referente del Gruppo di Lavoro Edilizia e Territorio del Centro Studi


Il principale obiettivo che si intende perseguire è di promuovere l'approfondimento delle conoscenze acquisendo anche un linguaggio comune al fine di favorire l'azione sinergica e un proficuo confronto fra gli Enti competenti e i soggetti che operano nel medesimo territorio.


I tecnici comunali e tutti i partecipanti potranno esprimere le difficoltà che incontrano durante la quotidianità lavorativa e acquisire strumenti operativi nonchè la certezza del “chi fa cosa”.


 


 


Ore 9.45 - Introduzione del corso


Paolo Giandon


 


Gli ambiti di intervento delle autorità ambientali:


Ore 10.00 - Provincia di Treviso - Settore Ambiente


Assunta De Luca


Ore 10.15 - Agenzia regionale ambiente veneto –


Dipartimento di Treviso


Davide De Domicis


Ore 10.30 - Azienda sanitaria della Marca trevigiana n. 2


Erminio Bonsembiante – Ernesto Pascotto


 


Relazioni, sinergie e competenze: “Chi fa cosa”


Ore 10.45 - Esempi di progetti in procedure ambientali


(VAS/VIA/AIA/AUA)


Assunta De Luca


Ore 11,00 - Panoramica degli argomenti che verranno


affrontati durante il ciclo di incontri formativi


Paolo Giandon


Ore 11.15 - Compilazione questionario informativo


e confronto su ulteriori possibili tematiche


da affrontare


Alessia Crespan


Ore 11.30 - Risposta a quesiti e conclusione della giornata


3 mag 2022

Trattamento dei dati: panoramica generale e approfondimento circa la valutazione d’impatto e i trattamenti a rischio Con presentazione del modello di autovalutazione DPIA (Data Protection Impact Assessment)

Relatori:

avv. Paolo Vicenzotto - Avvocato del Foro di Pordenone, specializzato in diritto delle nuove tecnologie e aspetti legali dell’innovazione, autore di diverse pubblicazioni in tema di privacy, sicurezza informatica e amministrazione digitale



  • Reg. 679/16 nel contesto dei Comuni. Novità

  • Le ultime attività sanzionatorie del Garante. Dove porre attenzione.

  • La valutazione d’impatto (c.d. “DPIA”) art. 35 del GDPR. Aspetti legali e presupposti

  • Quali processi sottoporre a DPIA. La “prevalutazione”.

  • L’esito della DPIA e la consultazione preventiva ai sensi dell’art. 36 GDPR

  • Per un modello di DPIA a “domanda/risposta” sulle base delle indicazioni del CNIL

  • Domande


3 mag 2022 - VIDEO

Trattamento dei dati: panoramica generale e approfondimento circa la valutazione d’impatto e i trattamenti a rischio Con presentazione del modello di autovalutazione DPIA (Data Protection Impact Assessment)

Relatori:

avv. Paolo Vicenzotto - Avvocato del Foro di Pordenone, specializzato in diritto delle nuove tecnologie e aspetti legali dell’innovazione, autore di diverse pubblicazioni in tema di privacy, sicurezza informatica e amministrazione digitale



  • Reg. 679/16 nel contesto dei Comuni. Novità

  • Le ultime attività sanzionatorie del Garante. Dove porre attenzione.

  • La valutazione d’impatto (c.d. “DPIA”) art. 35 del GDPR. Aspetti legali e presupposti

  • Quali processi sottoporre a DPIA. La “prevalutazione”.

  • L’esito della DPIA e la consultazione preventiva ai sensi dell’art. 36 GDPR

  • Per un modello di DPIA a “domanda/risposta” sulle base delle indicazioni del CNIL

  • Domande


4 mag 2022 / 25 mag 2022

Il Protocollo e la gestione documentale

Relatori:

Martina Mancinelli - Archivista e record manager, Responsabile della Gestione Documentale e della Conservazione presso il Comune di Legnago


Mercoledì 4 maggio
GESTIONE DOCUMENTALE:
i principi della gestione dei documenti digitali


Mercoledì 11 maggio
PROTOCOLLO:
cos'è, a cosa serve e come usarlo al meglio


Mercoledì 18 maggio
FASCICOLAZIONE E GESTIONE DEI FLUSSI:
linee guida su una corretta gestione


Mercoledì 25 maggio
CONSERVAZIONE:
gestire bene prima per conservare poi


5 mag 2022

La gestione del patrimonio immobiliare pubblico, tra valorizzazione e dismissione

Relatori:

Dott.ssa Gennj Chiesura - Segretario generale Comune di Cordenons

Arch. Wanda Antoniazzi - Provincia di Belluno

Ing. Massimo Gambardella - Direttore regionale Agenzia del Demanio

Modera l'incontro
Arch. Carlo Canato - Gruppo di lavoro Edilizia Ambiente e Territorio del Centro Studi Amministrativi della Marca Trevigiana


INTRODUZIONE


La corretta gestione del patrimonio immobiliare degli enti locali non funzionale alle esigenze istituzionali richiede azioni incisive ed articolate, che necessitano di approcci, metodologie e strumentazioni efficaci e coerenti, a partire da una Due Diligence dei beni pubblici, dalle relazioni con gli strumenti di pianificazione urbanistica e quindi con i processi in atto di rigenerazione urbana.


L’evento, con l’obiettivo di fornire una panoramica delle tematiche afferenti alla gestione del patrimonio pubblico, offre una disamina del quadro normativo di riferimento e tratta delle problematiche connesse alla dismissione e alla valorizzazione di immobili, anche alla luce delle riforme legislative nazionali e regionali che incidono sulla materia, e – specie in questa fase storica - delle correlate iniziative connesse alla attuazione del PNRR.



PROGRAMMA


Ore 9.30 – Apertura lavori e presentazione delle tematiche
Arch. Carlo Canato


Ore 10.00 – La valorizzazione del patrimonio immobiliare comunale: analisi e prospettive
Dott.ssa Genny Chiesura


Ore 10.45 – Il programma di valorizzazione e alienazione del patrimonio immobiliare e la strumentazione urbanistica
Arch. Wanda Antoniazzi


Ore 11.30La valorizzazione del patrimonio immobiliare e il PNRR: il ruolo dell’Agenzia del Demanio
Ing. Massimo Gambardella


Ore 12.15 – Interventi e Conclusioni



DETTAGLIO DELLE TEMATICHE


L'alienazione dei beni immobili


• Il quadro strategico: il Piano delle alienazioni e valorizzazioni


• Gli effetti del piano sui beni inseriti


• La procedura di alienazione: aspetti procedurali


• La determinazione del valore del bene da alienare


• La regolamentazione delle procedure di alienazione


 


La valorizzazione dei beni immobili


• Il quadro classificatorio dei beni dell'ente locale


e alcune possibili criticità


• Gli strumenti di analisi finalizzati alla valorizzazione:


l'inventario dei beni immobili


• La redditività dei beni immobili di proprietà dell'ente locale


• La valorizzazione dei beni immobili nell'ambito delle dinamiche economico-finanziarie dell'ente locale


• Le diverse soluzioni per la valorizzazione.


5 mag 2022 - VIDEO

La gestione del patrimonio immobiliare pubblico, tra valorizzazione e dismissione

Relatori:

Dott.ssa Gennj Chiesura - Segretario generale Comune di Cordenons

Arch. Wanda Antoniazzi - Provincia di Belluno

Ing. Massimo Gambardella - Direttore regionale Agenzia del Demanio

Modera l'incontro
Arch. Carlo Canato - Gruppo di lavoro Edilizia Ambiente e Territorio del Centro Studi Amministrativi della Marca Trevigiana


INTRODUZIONE


La corretta gestione del patrimonio immobiliare degli enti locali non funzionale alle esigenze istituzionali richiede azioni incisive ed articolate, che necessitano di approcci, metodologie e strumentazioni efficaci e coerenti, a partire da una due diligence dei beni pubblici, dalle relazioni con gli strumenti di pianificazione urbanistica e quindi con i processi in atto di rigenerazione urbana.


L’evento, con l’obiettivo di fornire una panoramica delle tematiche afferenti alla gestione del patrimonio pubblico, offre una disamina del quadro normativo di riferimento e tratta delle problematiche connesse alla dismissione e alla valorizzazione di immobili, anche alla luce delle riforme legislative nazionali e regionali che incidono sulla materia, e – specie in questa fase storica - delle correlate iniziative connesse alla attuazione del PNRR.



PROGRAMMA


Ore 9.30 – Apertura lavori e presentazione delle tematiche
Arch. Carlo Canato


Ore 10.00 – La valorizzazione del patrimonio immobiliare comunale: analisi e prospettive
Dott.ssa Genny Chiesura


Ore 10.45 – Il programma di valorizzazione e alienazione del patrimonio immobiliare e la strumentazione urbanistica
Arch. Wanda Antoniazzi


Ore 11.30La valorizzazione del patrimonio immobiliare e il PNRR: il ruolo dell’Agenzia del Demanio
Ing. Massimo Gambardella


Ore 12.15 – Interventi e Conclusioni



DETTAGLIO DELLE TEMATICHE


L'alienazione dei beni immobili


• Il quadro strategico: il Piano delle alienazioni e valorizzazioni


• Gli effetti del piano sui beni inseriti


• La procedura di alienazione: aspetti procedurali


• La determinazione del valore del bene da alienare


• La regolamentazione delle procedure di alienazione


 


La valorizzazione dei beni immobili


• Il quadro classificatorio dei beni dell'ente locale


e alcune possibili criticità


• Gli strumenti di analisi finalizzati alla valorizzazione:


l'inventario dei beni immobili


• La redditività dei beni immobili di proprietà dell'ente locale


• La valorizzazione dei beni immobili nell'ambito delle dinamiche economico-finanziarie dell'ente locale


• Le diverse soluzioni per la valorizzazione.


6 mag 2022

Tra la certificazione dei fondi covid 2021 e la gestione contabile del PNRR: la parola agli esperti

Relatori:

dott.ssa Sonia Caffù - Dirigente Ragioneria Generale dello Stato - IGEPA

dott.ssa Paola Mariani - Dirigente Ragioneria Generale dello Stato – MEF


Parte 1: Certificazione 2021 a cura di Sonia Caffù



  • Punti di attenzione compilazione Sezioni 1 e 2 del modello COVID;

  • I ristori di spesa non utilizzati: la corretta compilazione della Sezione del modello CERTIF;

  • Le principali domande pervenute alla casella di pareggio e le relative risposte: quesiti di interesse generale;

  • La determinazione della quota vincolata nel risultato di amministrazione: metodologia.


 


Parte 2: PNRR contabilizzazioni, gestione cassa e punti di attenzione per bilancio a cura di Paola Mariani



  • Coerenza dei documenti di programmazione

  • Predisposizione di atti di indirizzo e di controllo interno

  • Modalità di contabilizzazione delle entrate e delle spese

  • Perimetrazione delle risorse PNRR e semplificazioni contabili


6 mag 2022 - VIDEO

Tra la certificazione dei fondi covid 2021 e la gestione contabile del PNRR: la parola agli esperti

Relatori:

dott.ssa Sonia Caffù - Dirigente Ragioneria Generale dello Stato - IGEPA

dott.ssa Paola Mariani - Dirigente Ragioneria Generale dello Stato – MEF


Parte 1: Certificazione 2021 a cura di Sonia Caffù



  • Punti di attenzione compilazione Sezioni 1 e 2 del modello COVID;

  • I ristori di spesa non utilizzati: la corretta compilazione della Sezione del modello CERTIF;

  • Le principali domande pervenute alla casella di pareggio e le relative risposte: quesiti di interesse generale;

  • La determinazione della quota vincolata nel risultato di amministrazione: metodologia.


 


Parte 2: PNRR contabilizzazioni, gestione cassa e punti di attenzione per bilancio a cura di Paola Mariani



  • Coerenza dei documenti di programmazione

  • Predisposizione di atti di indirizzo e di controllo interno

  • Modalità di contabilizzazione delle entrate e delle spese

  • Perimetrazione delle risorse PNRR e semplificazioni contabili


19 mag 2022

Banda Ultra Larga (BUL): Punto della situazione della stesura della rete nel territorio della Marca e illustrazione dei Bandi PNRR inerenti

Relatori:

dott. Luca De Pietro
Direttore della Sezione Strategia ICT, Agenda digitale e sistemi di comunicazione – Regione Veneto.


L'incontro è stato pensato per rendere disponibili ai Comuni della Marca Trevigiana:



  • un aggiornamento sullo stato dell’arte della stesura della rete BUL nel territorio;

  • indicazioni sulle opportunità del PNRR offerte e coglibili dagli enti;

  • suggerimenti su possibili azioni preventive e di monitoraggio che i singoli enti possono intraprendere per il pieno raggiungimento dell’obiettivo della completa stesura rete BUL prevista dallo stesso Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza


 


 


Conosci il programma completo de La settimana della Sostenibilità


25 mag 2022

Reati on line ai danni di adulti fragili

Relatori:

avv. Liala Bon - Avvocato del foro di Pordenone, esperta in diritto minorile e della famiglia


Appuntamento formativo a partecipazione gratuita 



  • L'esposizione delle persone con disabilità ai reati on line

  • Gli interventi civili e penali a loro protezione

  • Fattispecie di reato


25 mag 2022 - VIDEO

Reati on line ai danni di adulti fragili

Relatori:

avv. Liala Bon - Avvocato del foro di Pordenone, esperta in diritto minorile e della famiglia



  • L'esposizione delle persone con disabilità ai reati on line

  • Gli interventi civili e penali a loro protezione

  • Fattispecie di reato


26 mag 2022

I fabbisogni standard nella nuova modalità di utilizzo per l'assegnazione e rendicontazione di quote del fondo di solidarietà comunale

Relatori:

Marco Stradiotto e Cristina Equizzi - di SOSE spa


INTRODUZIONE


Nell’FSC 2021 e 2022 sono state assegnare risorse aggiuntive per i Servizi Sociali da destinare a specifici obiettivi, come previsto dal DPCM 1/7/2021. Nel FSC 2022 oltre all’incremento delle risorse aggiuntive per i Servizi Sociali vi sarà anche l’assegnazione delle risorse aggiuntive, per i comuni sotto obiettivo, per il potenziamento del servizio di Asili Nido e del servizio trasporto studenti disabili.


Il webinar ha lo scopo di illustrare le modalità e i criteri di monitoraggio e di rendicontazione dei servizi sociali, del servizio di asili nido e del servizio del trasporto studenti disabili spiegando le schede di monitoraggi per il 2021 e per il 2022.


 


PROGRAMMA


1. Gli obiettivi di servizio e i LEP quadro generale. Gli obiettivi di servizio per i servizi sociali, le novità previste dal comma 791, art. 1, legge 178/2020, risorse aggiuntive, monitoraggio e rendicontazione


Sessione di domande e risposte - dalle 11:10 alle 11.25


 


2. Gli obiettivi di servizio/LEP per gli asili nido, le novità previste dal comma 172, art. 1, legge 234/2021, risorse aggiuntive, monitoraggio e rendicontazione


Sessione di domande e risposte - dalle 11:45 alle 12.00


 


3. Gli obiettivi di servizio/LEP per il trasporto studenti disabili, le novità previste dal comma 174, art. 1, legge 234/2021, risorse aggiuntive, monitoraggio e rendicontazione


Sessione di domande e risposte - dalle 12:20 alle 12.35


 


 


26 mag 2022 - VIDEO

I fabbisogni standard nella nuova modalità di utilizzo per l'assegnazione e rendicontazione di quote del fondo di solidarietà comunale

Relatori:

Marco Stradiotto e Cristina Equizzi - di SOSE spa


INTRODUZIONE


Nell’FSC 2021 e 2022 sono state assegnare risorse aggiuntive per i Servizi Sociali da destinare a specifici obiettivi, come previsto dal DPCM 1/7/2021. Nel FSC 2022 oltre all’incremento delle risorse aggiuntive per i Servizi Sociali vi sarà anche l’assegnazione delle risorse aggiuntive, per i comuni sotto obiettivo, per il potenziamento del servizio di Asili Nido e del servizio trasporto studenti disabili.


Il webinar ha lo scopo di illustrare le modalità e i criteri di monitoraggio e di rendicontazione dei servizi sociali, del servizio di asili nido e del servizio del trasporto studenti disabili spiegando le schede di monitoraggi per il 2021 e per il 2022.


 


PROGRAMMA


1. Gli obiettivi di servizio e i LEP quadro generale. Gli obiettivi di servizio per i servizi sociali, le novità previste dal comma 791, art. 1, legge 178/2020, risorse aggiuntive, monitoraggio e rendicontazione


Sessione di domande e risposte - dalle 11:10 alle 11.25


 


2. Gli obiettivi di servizio/LEP per gli asili nido, le novità previste dal comma 172, art. 1, legge 234/2021, risorse aggiuntive, monitoraggio e rendicontazione


Sessione di domande e risposte - dalle 11:45 alle 12.00


 


3. Gli obiettivi di servizio/LEP per il trasporto studenti disabili, le novità previste dal comma 174, art. 1, legge 234/2021, risorse aggiuntive, monitoraggio e rendicontazione


Sessione di domande e risposte - dalle 12:20 alle 12.35


 


 


27 mag 2022

Modalità e Procedure per gli affidamenti in attuazione del PNRR e modalità di espletamento pagamento bolli nei contratti pubblici. Con focus su modifiche e opzioni contrattuali negli appalti

Relatori:

dott. Stefano Venturi - Segretario Generale presso i comuni di Affi e Peschiera del Garda, Professore a contratto presso l’Università degli Studi di Verona, Docente per formazione di pubblici dipendenti ed autore di pubblicazioni di interesse per gli enti locali


Affidamento di appalti pubblici e disciplina speciale di cui al DL 77 (appalti finanziati in tutto od in parte con i fondi Regolamento (UE) 2021/240 e rispettivo PNRR.



  • Requisiti di partecipazione e criteri di aggiudicazione tra obblighi e facoltà

  • Penali specifiche da inserire nel testo del contratto di appalto

  • Obblighi specifici e coordinamento tra requisiti di partecipazione e criteri di aggiudicazione

  • Facoltà di definire l'importo dell'anticipazione per l’esecuzione dell’appalto

  • Nomina del RUP

  • Utilizzo della disciplina prevista dall’art. 63 del Codice dei contratti

  • Tutela processuale per equivalente

  • Efficacia del contratto

  • Nuove soglie per gli affidamenti

  • affidamento diretto tra sondaggio informale e procedura di affidamento


 


Imposta di bollo nei negozi giuridici degli enti locali


Imposta di Bollo:



  • Natura ed oggetto dell’imposta

  • Imposta di bollo su atti digitali ed analogici

  • Concessione di bene demaniale

  • Convenzioni tra enti locali e/o soggetti pubblici tassativamente indicati

  • Convenzioni tra enti locali ed enti religiosi

  • Convenzioni tra enti locali ed enti del terzo settore iscritti all’albo

  • Convenzioni tra enti locali e soggetti senza scopo di lucro

  • Convenzioni tra enti locali ed associazioni sportive affiliate al CONI

  • Il contratto di appalto;

  • Gli allegati al contratto di appalto la disciplina sull’imposta di bollo

  • Il bollo e le copie conformi all’originale;

  • Il bollo e i duplicati dell’atto;

  • Il bollo sugli atti digitali e disciplina applicabile;

  • disciplina del pagamento del bollo nei contratti pubblici;

  • Il bollo ed il mercato elettronico;

  • Il bollo e le istanze di partecipazione alle procedure di affidamento;

  • Il bollo e l’offerta economica.


 


Le modifiche e le opzioni contrattuali negli appalti



  • Il rinnovo: analisi della natura dell’istituto dalla direttiva al codice dei contratti; il concetto di rinnovo del contratto nella giurisprudenza post codice dei contratti e nelle indicazioni di Anac; come procedere al rinnovo del contratto ed i presupposti necessari per rinnovare il contratto;

  • La proroga: analisi della natura dell’istituto sia con riferimento al diritto amministrativo che con particolare riferimento alle motivazioni della codificazione dell’istituto; distinzione tra proroga del contratto e rinnovo del contratto; presupposti della proroga;

  • La ripetizione di lavori o servizi analoghi: analisi della natura dell’istituto e della disciplina normativa di riferimento; presupposti applicativi della ripetizione; distinzione tre ripetizione di lavori o servizi analoghi ed il rinnovo del contratto;

  • Le modifiche contrattuali: quando sono ammesse le modifiche del contratto; i limiti perimetrici delle modifiche del contratto in fase di esecuzione e le indicazioni della direttiva appalti;

  • Le prestazioni aggiuntive: quando ed in che modo la stazione appaltante può procedere a contrattualizzare prestazioni aggiuntive rispetto quelle dedotte in contratto.


27 mag 2022 - VIDEO

Modalità e Procedure per gli affidamenti in attuazione del PNRR e modalità di espletamento pagamento bolli nei contratti pubblici. Con focus su modifiche e opzioni contrattuali negli appalti

Relatori:

dott. Stefano Venturi - Segretario Generale presso i comuni di Affi e Peschiera del Garda, Professore a contratto presso l’Università degli Studi di Verona, Docente per formazione di pubblici dipendenti ed autore di pubblicazioni di interesse per gli enti locali


Affidamento di appalti pubblici e disciplina speciale di cui al DL 77 (appalti finanziati in tutto od in parte con i fondi Regolamento (UE) 2021/240 e rispettivo PNRR.



  • Requisiti di partecipazione e criteri di aggiudicazione tra obblighi e facoltà

  • Penali specifiche da inserire nel testo del contratto di appalto

  • Obblighi specifici e coordinamento tra requisiti di partecipazione e criteri di aggiudicazione

  • Facoltà di definire l'importo dell'anticipazione per l’esecuzione dell’appalto

  • Nomina del RUP

  • Utilizzo della disciplina prevista dall’art. 63 del Codice dei contratti

  • Tutela processuale per equivalente

  • Efficacia del contratto

  • Nuove soglie per gli affidamenti

  • affidamento diretto tra sondaggio informale e procedura di affidamento


 


Imposta di bollo nei negozi giuridici degli enti locali


Imposta di Bollo:



  • Natura ed oggetto dell’imposta

  • Imposta di bollo su atti digitali ed analogici

  • Concessione di bene demaniale

  • Convenzioni tra enti locali e/o soggetti pubblici tassativamente indicati

  • Convenzioni tra enti locali ed enti religiosi

  • Convenzioni tra enti locali ed enti del terzo settore iscritti all’albo

  • Convenzioni tra enti locali e soggetti senza scopo di lucro

  • Convenzioni tra enti locali ed associazioni sportive affiliate al CONI

  • Il contratto di appalto;

  • Gli allegati al contratto di appalto la disciplina sull’imposta di bollo

  • Il bollo e le copie conformi all’originale;

  • Il bollo e i duplicati dell’atto;

  • Il bollo sugli atti digitali e disciplina applicabile;

  • disciplina del pagamento del bollo nei contratti pubblici;

  • Il bollo ed il mercato elettronico;

  • Il bollo e le istanze di partecipazione alle procedure di affidamento;

  • Il bollo e l’offerta economica.


 


Le modifiche e le opzioni contrattuali negli appalti



  • Il rinnovo: analisi della natura dell’istituto dalla direttiva al codice dei contratti; il concetto di rinnovo del contratto nella giurisprudenza post codice dei contratti e nelle indicazioni di Anac; come procedere al rinnovo del contratto ed i presupposti necessari per rinnovare il contratto;

  • La proroga: analisi della natura dell’istituto sia con riferimento al diritto amministrativo che con particolare riferimento alle motivazioni della codificazione dell’istituto; distinzione tra proroga del contratto e rinnovo del contratto; presupposti della proroga;

  • La ripetizione di lavori o servizi analoghi: analisi della natura dell’istituto e della disciplina normativa di riferimento; presupposti applicativi della ripetizione; distinzione tre ripetizione di lavori o servizi analoghi ed il rinnovo del contratto;

  • Le modifiche contrattuali: quando sono ammesse le modifiche del contratto; i limiti perimetrici delle modifiche del contratto in fase di esecuzione e le indicazioni della direttiva appalti;

  • Le prestazioni aggiuntive: quando ed in che modo la stazione appaltante può procedere a contrattualizzare prestazioni aggiuntive rispetto quelle dedotte in contratto.


31 mag 2022

Notifica e registrazione sanitaria (D.G.R. Veneto n. 394 del 31.3.2020): semplificazioni per gli operatori sanitari e le autorità competenti

Relatori:

dott. Paolo Zanin - Direttore del Servizio di Igiene degli Alimenti di Origine Animale (SIAOA) dell'Azienda ULSS n. 2 Marca Trevigiana


Illustrazione della D.R.G. 394 ad oggetto “Aggiornamento delle procedure di notifica e registrazione ai sensi del Regolamento CE


852/2004 ed introduzione della comunicazione ai sensi del D. Lgs.n. 29/2017. Modifica alla DGR 3710 del 20.11.2007”


Ambito di applicazione ed esclusioni;


Semplificazioni per:



  • somministrazione temporanee di alimenti e bevande in sagre, banchetti, feste e con food truck;

  • vendita da parte degli imprenditori agricoli e PPL;

  • preparazione alimenti in B&B e home food; cuoco a domicilio;

  • distributori automatici.


Compiti dei comuni e dell'Aulss


10 giu 2022

SOGGETTI AGGREGATORI, CONVENZIONI CONSIP E IL NUOVO MEPA DOPO IL “GO LIVE” 2022 DEL SISTEMA (prima giornata)

Relatori:

dott. Matteo Didonè - Posizione organizzativa ed economo presso il settore economico finanziario e acquisti beni e servizi del Comune di Cittadella, iscritto all'Albo docenti della Scuola Superiore dell'Amministrazione dell'Interno per l'insegnamento della contabilità pubblica, relatore in corsi di formazione e consulente di enti pubblici in materia di Convenzioni Consip, MEPA e SINTEL


1. Il ricorso alle iniziative dei Soggetti Aggregatori:



  • obblighi, normativa di riferimento e giurisprudenza;

  • categorie merceologiche e soglie;

  • ricerca delle iniziative attive;

  • conseguenze nell'acquisizione dello Smart Cig e del Cig Simog.


 


2. Convenzioni Consip e quadro normativo di riferimento:



  • l'adesione alle convenzioni Consip (Tar Veneto e Consiglio di Stato);

  • casi in cui è possibile derogare alle Convenzioni Consip e adempimenti connessi;

  • particolari categorie merceologiche di cui al DL 95/2012;

  • prezzi benchmark e prezzi ANAC;

  • il diritto di recesso;

  • le comunicazioni al MEF e alla Corte dei Conti;

  • l'autorizzazione motivata resa dall'organo di vertice amministrativo e l'intervento della Corte dei Conti;

  • l'imposta di bollo e il cambio di rotta dell'Agenzia delle Entrate;

  • la posizione del TAR Lazio e della Corte dei Conti del Veneto sull'argomento;

  • esercitazione di ordine diretto per acquisti in convenzione Consip;

  • l’articolazione dell’ordine in diverse fasi per le iniziative complesse.


 


3. Le modifiche al MEPA:



  • principali modifiche;

  • la riorganizzazione e le estensioni dei bandi MEPA;

  • limiti che rimangono e rimarranno nel MEPA dopo le implementazioni e possibilità/obbligo di deroga al sistema.


10 giu 2022 - VIDEO

SOGGETTI AGGREGATORI, CONVENZIONI CONSIP E IL NUOVO MEPA DOPO IL “GO LIVE” 2022 DEL SISTEMA (prima giornata)

Relatori:

dott. Matteo Didonè - Posizione organizzativa ed economo presso il settore economico finanziario e acquisti beni e servizi del Comune di Cittadella, iscritto all'Albo docenti della Scuola Superiore dell'Amministrazione dell'Interno per l'insegnamento della contabilità pubblica, relatore in corsi di formazione e consulente di enti pubblici in materia di Convenzioni Consip, MEPA e SINTEL


1. Il ricorso alle iniziative dei Soggetti Aggregatori:



  • obblighi, normativa di riferimento e giurisprudenza;

  • categorie merceologiche e soglie;

  • ricerca delle iniziative attive;

  • conseguenze nell'acquisizione dello Smart Cig e del Cig Simog.


 


2. Convenzioni Consip e quadro normativo di riferimento:



  • l'adesione alle convenzioni Consip (Tar Veneto e Consiglio di Stato);

  • casi in cui è possibile derogare alle Convenzioni Consip e adempimenti connessi;

  • particolari categorie merceologiche di cui al DL 95/2012;

  • prezzi benchmark e prezzi ANAC;

  • il diritto di recesso;

  • le comunicazioni al MEF e alla Corte dei Conti;

  • l'autorizzazione motivata resa dall'organo di vertice amministrativo e l'intervento della Corte dei Conti;

  • l'imposta di bollo e il cambio di rotta dell'Agenzia delle Entrate;

  • la posizione del TAR Lazio e della Corte dei Conti del Veneto sull'argomento;

  • esercitazione di ordine diretto per acquisti in convenzione Consip;

  • l’articolazione dell’ordine in diverse fasi per le iniziative complesse.


 


3. Le modifiche al MEPA:



  • principali modifiche;

  • la riorganizzazione e le estensioni dei bandi MEPA;

  • limiti che rimangono e rimarranno nel MEPA dopo le implementazioni e possibilità/obbligo di deroga al sistema.


14 giu 2022

CARO PREZZI E DECRETO AIUTI. L’art. 26 DL n. 50/2022 e questioni affini

Relatori:

Avv.to Rizzardo Del Giudice
Studio Del Giudice & Lombardi


PROGRAMMA:



  • Introduzione: Il “caro prezzi” dei materiali, le cause, le ricadute sull’esecuzione dei contratti pubblici;

  • I riferimenti normativi: la distinzione tra norme ordinarie (contenute nel Codice Civile e nel Codice Appalti) e gli interventi straordinari e di emergenza (il DL n. 4/2022 - Decreto Sostegni Ter; il DL n. 50/2022 - Decreto Aiuti);

  • Focus sull’ambito cronologico di applicazione dell’art. 26 del DL n. 50/2022 (commi 1 e 2) ed il meccanismo di adeguamento dei prezzi, anche in relazione al rinvio alle modalità previste dall’art. 29 comma 12 del DL n. 4/2022;

  • Ulteriori dettagli applicativi: Contratti a corpo e Contratti a misura; gli Accordi Quadro e relativi Contratti applicativi; gli ambiti esclusi dall’applicazione delle misure compensative;

  • La posizione della Stazione Appaltante nel procedimento applicativo dell’art. 26 DL n. 50/2022 e norme connesse: funzioni, adempimenti, obblighi, facoltà e responsabilità del RUP e/o dei Responsabili di servizio e del Direttore Lavori;

  • Le risorse finanziarie previste per l’attuazione dei meccanismi compensativi introdotti dal DL n. 50/2022 e norme connesse;

  • Quali iniziative possono adottare e quali strumenti possono utilizzare le Stazioni Appaltanti per ottenere tempestivamente la disponibilità delle risorse finanziarie necessarie ad applicare concretamente i meccanismi di compensazione previsti dal DL n. 50 /2022 e norme connesse;

  • Considerazioni di sintesi e conclusioni;

  • Risposte a quesiti - interventi dei partecipanti.


 


15 giu 2022

Incontro Parliamone tra noi: Equilibri di bilancio e applicazione avanzo

Relatori:

Fabiola Voltarel - Responsabile Finanziario Comune di Susegana
Stefania Bassi - Responsabile Finanziario Comune di Treviso
Gruppo MarcaContabile



  • Equilibri di bilancio con particolare attenzione agli strumenti straordinari per far fronte alle emergenze;

  • Panoramica normativa degli strumenti straordinari;

  • Conciliazione certificazione fondi Covid e avanzo vincolato;

  • Varie ed eventuali.


16 giu 2022

SOGGETTI AGGREGATORI, CONVENZIONI CONSIP E IL NUOVO MEPA DOPO IL “GO LIVE” 2022 DEL SISTEMA (seconda giornata)

Relatori:

dott. Matteo Didonè - Posizione organizzativa ed economo presso il settore economico finanziario e acquisti beni e servizi del Comune di Cittadella, iscritto all'Albo docenti della Scuola Superiore dell'Amministrazione dell'Interno per l'insegnamento della contabilità pubblica, relatore in corsi di formazione e consulente di enti pubblici in materia di Convenzioni Consip, MEPA e SINTEL


1. Esercitazione e novità per TD dopo il “go live” del nuovo sistema:



  • nuove opportunità e nuovi strumenti per la TD;

  • offerte e preventivi;

  • compilazione, valutazione, stipula del contratto;

  • adempimenti connessi.


 


2. Esercitazione e novità per RDO dopo il “go live” del nuovo sistema:



  • modifiche e implementazioni apportate alla RDO;

  • compilazione passo dopo passo;

  • l’apertura delle buste e la valutazione delle offerte;

  • l’aggiudicazione e la stipula del contratto;

  • adempimenti connessi.


17 giu 2022

COME STRUTTURARE UN SERVIZIO DI PROTEZIONE CIVILE COMUNALE

Relatori:

Paolo Masetti - Delegato ANCI Nazionale in materia di protezione civile e delegato ANCI Toscana
Stefano Conte - Referente di protezione civile del Comune di Treviso


Ore 9.30


Saluti istituzionali


 


Ore 9.45



  • Come tradurre in pratica le responsabilità che la normativa asssegna a Sindaco e dipendenti comunali in tema di protezione civile

  • L'esperienza amministrativa e operativa del Comune di Treviso


 


Ore 11.00


Visita guidata del C.O.C. di Treviso a cura del coordinatore del gruppo comunale di protezione civile


7 lug 2022

Le Comunità Energetiche Rinnovabili. Dalla Promozione alla costituzione


Le progressive crisi ambientali, l’attuale pandemia e l'acuirsi dell'emergenza "rincari energia", hanno sviluppato una diffusa consapevolezza verso la concretizzazione della transizione ambientale ed energetica.
Fra le numerose misure e azioni introdotte dal governo europeo e italiano le “Comunità Energetiche Rinnovabili” stanno acquisendo un ruolo centrale: coniugando energia e innovazione, digitale e natura, coesione sociale e crescita produttiva, esse diventano protagoniste di una efficace strategia di
Sostenibilità Ambientale, nonché di rigenerazione territoriale.
L’intento è di sollecitare la responsabilità civile, la coesione e la partecipazione attiva dei cittadini sul tema dell’Energia e di sviluppare una diffusa consapevolezza scientifica ed economica, circa le nuove scelte necessarie a una vera “rivoluzione verde".


In questa giornata analizzeremo alcune esperienze di successo italiane e venete e ci confronteremo con gli attori che operano nel territorio per questo specifico settore, aprendo uno sguardo anche sulla nascente Legge Regionale Veneta.
La tavola rotonda sarà occasione di confronto sulle criticità e sulle possibili soluzioni per la facilitazione dei problemi legislativi e attuativi per lo sviluppo delle “Comunità Energetiche”.


 


PROGRAMMA


Saluti istituzionali e avvio dei lavori
Stefano Marcon, Presidente Provincia di Treviso
Mariarosa Barazza, Presidente Centro Studi Amministrativi della Marca Trevigiana
Marco Pagani, Presidente Ordine Architetti PPC di Treviso
Fabiola De Battista, Presidente FOAV - Federazione Regionale Ordine Architetti
Pasqualino Boschetto, Presidente FOIV - Federazione Regionale Ordine Ingegneri
Roberto Marcato, Assessore allo Sviluppo Economico–Energia
Mario Conte, Presidente Anci Veneto e Sindaco di Treviso


L’impegno della Regione Veneto per le Comunità Energetiche
a cura di Roberto Bet - Consigliere Regionale, membro della III Commissione regionale e Consigliere Centro Studi Amministrativi della Marca Trevigiana


Come realizzare una Comunità Energetica:
casi di successo ed esempi di buone pratiche


Consorzio Energia Veneto: l’esperienza di un modello per le Pubbliche Amministrazioni. Schema di tutti gli atti amministrativi necessari per l’attivazione di una Comunità Energetica.
a cura di Andrea Augusto Tasinato, Presidente CEV


Comunità Energetica “Energy City Hall” - Primo bilancio sulle ricadute della Legge Regionale del Piemonte. Potenzialità e criticità.
a cura di Marco Bailo, Sindaco di Magliano Alpi (CN)


Le misure di incentivazione e i regimi
di sostegno per la costituzione delle Comunità Energetiche


Gli sviluppi prospettabili alla luce del PNRR, Incentivi Regionali
a cura di Franco Alberti, Direttore dell'Unità Organizzativa EnergiaAutoconsumo e Comunità Energetiche: come approcciare la sfida per gli Enti Locali
a cura di Marta Mango, Promozione e assistenza alla PA - GSE
Autoconsumo collettivo: scegliere la configurazione e presentare l’istanza
a cura di Giuseppe Petronio - Promozione e assistenza alle imprese - GSE



TAVOLA ROTONDA
Comunità Energetiche: le criticità, le potenzialità per la rigenerazione urbana e le azioni auspicabili


Modera: Massimo Cavazzana
Presidente della Consulta Lavori Pubblici–Urbanistica–Politica della Casa di ANCI Veneto e Sindaco del Comune di Tribano (PD)


Ne discutono:


Giuseppe Cangialosi - Presidente Fondazione Architettura Treviso
Fabio Piovesan - Ordine degli Ingegneri di Treviso
Giuseppe Milan - Direttore Generale Assindustria Venetocentro
Dario Dalla Costa - Presidente Federazione Nazionale e Regionale Impianti Confartigianato
Umberto Maglione - Presidente Ordine dei Periti industriali e Periti Industriali Laureati di Trevisou
Moreno De Col - Presidente CNA Veneto


 


È STATO CONFERMATO IL RICONOSCIMENTO DEI CREDITI FORMATIVI
DALL'ORDINE DEGLI ARCHITETTI E RICHIESTO IL RICONOSCIMENTO AGLI ALTRI ORDINI
E COLLEGI


13 lug 2022

COMPILIAMO INSIEME IL CONTO ANNUALE 2021

Relatori:

Claudia Modolo · P.O. "Servizio Risorse Umane" Comune di Conegliano
Alessandro Sarri · Vicesegretario del Comune di Pasiano di Pordenone

Componenti del gruppo di lavoro "Il Personale"



  • La redazione del Conto Annuale: architettura ed accesso alla piattaforma Si.Co.;

  • Modalità di invio dei dati;

  • Il sistema sanzionatorio;

  • Schede informative e tabelle con particolare riferimento alla scheda informativa 1, SICI e alla tabella 15;

  • Soluzioni di casi pratici.


18 lug 2022

Il Sistema Informativo delle Prestazioni dei Bisogni Sociali SIUSS: tra adempimenti e utilità conoscitiva e organizzativa

Relatori:

dott. Stefano Girotto - Responsabile Agenzia prestazioni e servizi individuali - Direzione Provinciale INPS Treviso
dott. Claudio Goatelli - delegato ANCI Veneto - Commissione Affari Sociali ANCI


Intervento introduttivo
avv. Mariarosa Barazza
Presidente Associazione Comuni e Centro Studi Amministrativi della Marca Trevigiana
dott. Marco De Sabbata
Direttore Provinciale INPS di Treviso
dott.ssa Paola Roma
Presidente Conferenza dei Sindaci AULSS 2



Il SIUSS: collegamento con le diverse prestazioni sociali e accompagnamento alla migliore collaborazione tra Enti
a cura di
dott. Stefano Girotto
Responsabile Agenzia prestazioni e servizi individuali - Direzione Provinciale INPS Treviso


 


Dalla costruzione del flusso all'analisi del dato.
Esempi pratici.
a cura di
dott. Claudio Goatelli
delegato ANCI Veneto - Commissione Affari Sociali ANCI


18 lug 2022 - VIDEO

Il Sistema Informativo delle Prestazioni dei Bisogni Sociali SIUSS: tra adempimenti e utilità conoscitiva e organizzativa

Relatori:

dott. Stefano Girotto - Responsabile Agenzia prestazioni e servizi individuali - Direzione Provinciale INPS Treviso
dott. Claudio Goatelli - delegato ANCI Veneto - Commissione Affari Sociali ANCI


Il SIUSS: collegamento con le diverse prestazioni sociali e accompagnamento alla migliore collaborazione tra Enti
a cura di
dott. Stefano Girotto
Responsabile Agenzia prestazioni e servizi individuali - Direzione Provinciale INPS Treviso


 


Dalla costruzione del flusso all'analisi del dato.
Esempi pratici.
a cura di
dott. Claudio Goatelli
delegato ANCI Veneto - Commissione Affari Sociali ANCI


21 lug 2022

IL PRINCIPIO DNSH NELLE PICCOLE OPERE: CONOSCENZA E APPLICAZIONE PRATICA

Relatori:

Gabriella Chiellino - Presidente eAmbiente, società di consulenza e progettazione ambientale per aziende ed enti pubblici

Alessandro Calzavara - Esperto tecnico eAmbiente Group


L'appuntamento formativo è pensato per affiancare gli enti ad affrontare la prima scadenza di compilazione delle schede tecniche del prossimo 15 settembre.


Un momento dedicato a comprendere il principio DNSH e conoscere la sua applicazione pratica in particolare sulle piccole e medie opere, finanziate attraverso risorse ex art. 1, commi 139 ss., Legge n. 145/2018 e art. 1, commi 29 ss., Legge n. 160/2019 confluite nella misura del PNRR denominata “M2C4 - Investimento 2.2: Interventi per la resilienza, la valorizzazione del territorio e l'efficienza energetica dei comuni”, siano esse già realizzate, in corso o da realizzare.


Per gli enti associati al Centro Studi della Marca Trevigiana e al Centro Studi Bellunesese è prevista la gratuità.


Per entrare nel merito in attesa del nostro incontro segnaliamo:



  • Comunicato della Direzione Centrale per la Finanza Locale
    scarica qui

  • Il principio DNSH nelle c.d. piccole e medie opere
    webinar Ifel


PROGRAMMA


Il principio DNSH. Che cos’è.
Approccio metodologico e operativo alla Guida per il rispetto del DNSH e compilazione delle schede tecniche.


Il DNSH in pratica
Simulazione della compilazione delle schede tecniche di piccole opere con esempi concreti e conseguente verifica con le corrispondenti check-list.


 


21 lug 2022 - VIDEO

IL PRINCIPIO DNSH NELLE PICCOLE OPERE: CONOSCENZA E APPLICAZIONE PRATICA

Relatori:

Gabriella Chiellino - Presidente eAmbiente, società di consulenza e progettazione ambientale per aziende ed enti pubblici


L'appuntamento formativo è pensato per affiancare gli enti ad affrontare la prima scadenza di compilazione delle schede tecniche del prossimo 15 settembre.


Un momento dedicato a comprendere il principio DNSH e conoscere la sua applicazione pratica in particolare sulle piccole e medie opere, finanziate attraverso risorse ex art. 1, commi 139 ss., Legge n. 145/2018 e art. 1, commi 29 ss., Legge n. 160/2019 confluite nella misura del PNRR denominata “M2C4 - Investimento 2.2: Interventi per la resilienza, la valorizzazione del territorio e l'efficienza energetica dei comuni”, siano esse già realizzate, in corso o da realizzare.


Per gli enti associati al Centro Studi della Marca Trevigiana e al Centro Studi Bellunesese è prevista la gratuità.


Per entrare nel merito in attesa del nostro incontro segnaliamo:



  • Comunicato della Direzione Centrale per la Finanza Locale
    scarica qui

  • Il principio DNSH nelle c.d. piccole e medie opere
    webinar Ifel


PROGRAMMA


Il principio DNSH. Che cos’è.
Approccio metodologico e operativo alla Guida per il rispetto del DNSH e compilazione delle schede tecniche.


Il DNSH in pratica
Simulazione della compilazione delle schede tecniche di piccole opere con esempi concreti e conseguente verifica con le corrispondenti check-list.


 


22 lug 2022

ASSISTENZA ALLA POPOLAZIONE NELLE EMERGENZE DI PROTEZIONE CIVILE DI LIVELLO LOCALE

Relatori:

Paolo Masetti - Delegato ANCI Nazionale in materia di protezione civile e delegato ANCI Toscana, Sindaco di Montelupo Fiorentino

Stefano Conte - Referente di protezione civile del Comune di Treviso



  • Ruolo del Sindaco e funzioni del COC

  • Ruolo del volontariato

  • Pianificazione delle aree di emergenza e loro utilizzo

  • Procedure amministrative e di spesa per la gestione dell'assistenza


28 lug 2022

FONDO PER LA PROGETTAZIONE TERRITORIALE art. 6 QUARTER LEGGE 20 GIUGNO 2017, N. 91: FINALITÀ DEL FONDO E MODALITÀ DI ACCESSO

Relatori:

Michele Genovese - Dottore Commercialista, consulente Enti locali e gruppo di supporto PNRR Centro Studi Amministrativi della Marca Trevigiana

Supportato nella risposta a quesiti specifici da Cinzia Sellan - P.O. Servizio Tecnico Programmazione Sviluppo ULSS2 e membro gruppo Lavori Pubblici Centro Studi Amministrativi della Marca Trevigiana


INTRODUZIONE


I fondi per la progettazione territoriale rappresentano una misura innovativa a sostegno degli enti territoriali per agevolare le amministrazioni riceventi permettendogli di finanziare, e quindi disporre, di progetti già pronti per partecipare all´assegnazione delle risorse del PNRR, dei Fondi strutturali europei o del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione.


Le proposte progettuali sviluppate tramite i fondi per la progettazione territoriale devono essere coerenti o complementari rispetto agli obiettivi del PNRR, cioè devono essere utilizzati per supportare le attività aventi almeno uno dei seguenti obiettivi:



  • Transizione verde dell'economia locale;

  • Trasformazione digitale dei servizi;

  • Crescita intelligente, sostenibile e inclusiva che assicuri lo sviluppo armonico dei territori anche dal punto di vista infrastrutturale;

  • Coesione economica, occupazione, produttività, competitività, sviluppo turistico del territorio;

  • Ricerca, innovazione sociale e cura della salute, resilienza economica, sociale e istituzionale a livello locale;

  • Miglioramento dei servizi per l'infanzia e di quelli tesi a fornire occasioni di crescita professionale ai giovani e ad accrescere la partecipazione delle donne al mercato del lavoro.



PROGRAMMA


Il Fondo concorsi progettazione e idee per la coesione territoriale.
Il supporto del Centro Studi Amministrativi della Marca Trevigiana.


28 lug 2022 - VIDEO

FONDO PER LA PROGETTAZIONE TERRITORIALE art. 6 QUARTER LEGGE 20 GIUGNO 2017, N. 91: FINALITÀ DEL FONDO E MODALITÀ DI ACCESSO

Relatori:

Michele Genovese - Dottore Commercialista, consulente Enti locali e gruppo di supporto PNRR Centro Studi Amministrativi della Marca Trevigiana

Supportato nella risposta a quesiti specifici da Cinzia Sellan - P.O. Servizio Tecnico Programmazione Sviluppo ULSS2 e membro gruppo Lavori Pubblici Centro Studi Amministrativi della Marca Trevigiana


INTRODUZIONE


I fondi per la progettazione territoriale rappresentano una misura innovativa a sostegno degli enti territoriali per agevolare le amministrazioni riceventi permettendogli di finanziare, e quindi disporre, di progetti già pronti per partecipare all´assegnazione delle risorse del PNRR, dei Fondi strutturali europei o del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione.


Le proposte progettuali sviluppate tramite i fondi per la progettazione territoriale devono essere coerenti o complementari rispetto agli obiettivi del PNRR, cioè devono essere utilizzati per supportare le attività aventi almeno uno dei seguenti obiettivi:



  • Transizione verde dell'economia locale;

  • Trasformazione digitale dei servizi;

  • Crescita intelligente, sostenibile e inclusiva che assicuri lo sviluppo armonico dei territori anche dal punto di vista infrastrutturale;

  • Coesione economica, occupazione, produttività, competitività, sviluppo turistico del territorio;

  • Ricerca, innovazione sociale e cura della salute, resilienza economica, sociale e istituzionale a livello locale;

  • Miglioramento dei servizi per l'infanzia e di quelli tesi a fornire occasioni di crescita professionale ai giovani e ad accrescere la partecipazione delle donne al mercato del lavoro.



PROGRAMMA


Il Fondo concorsi progettazione e idee per la coesione territoriale.
Il supporto del Centro Studi Amministrativi della Marca Trevigiana.


13 set 2022

Il punto dell'esercizio. Confronto operativo

Relatori:

Fabiola Voltarel - Responsabile Finanziario Comune di Susegana

Stefania Bassi - Responsabile Finanziario Comune di Treviso

Gruppo MarcaContabile



  • Novità normative del periodo

  • Panoramica sulle componenti del Fondo di Solidarietà Comunale (FSC) collegate ai Livelli Essenziali delle Prestazioni (LEP)

  • Contabilizzazione e rendicontazione fondi PNRR con particolare riferimento ai fondi Padigitale 2026

  • Spunti dall'aula


 


Gli incontri "Parliamone tra noi" sono pensati come momenti di confronto operativo per la messa a fuoco delle criticità e la ricerca di soluzioni condivise.


26 set 2022

PRIMA ANALISI DELL'IPOTESI DI CCNL FUNZIONI LOCALI

Relatori:

Dr. Giancluca Bertagna
Componente di nuclei di valutazione. Autore di pubblicazioni, collabora con Il Quotidiano degli Enti Locali de Il Sole 24 Ore. Direttore scientifico della rivista Personale News edita da Publika.


PROGRAMMA


- Inquadramento professionale: profili, mansioni, procedure.
- Dalle Categorie alle Aree
- Dalle Posizioni organizzative agli incarichi di Elevata qualificazione
- Progressioni verticali: i criteri e le deroghe per il titolo di studio
- Progressioni orizzontali, già nel 2022? Con quali criteri?
- Personale delle Unioni
- Profili particolari: personale educativo e scolastico, polizia locale, professioni
- Il fondo per le risorse decentrate: quali decorrenze per le novità?
- La nuova costituzione del fondo risorse decentrate
- Le nuove regole per l’utilizzo del fondo
- Focus: i nuovi incrementi di parte stabile e variabile
- Il limite 2016: cambia qualcosa?
- Le relazioni sindacali, cenni sulle principali novità


 


27 set 2022

L’IVA PER I NON ADDETTI AI LAVORI

Relatori:

dott. Angelo Martorana - Dottore Commercialista – Revisore dei Conti

dott.ssa Vania Gatti - Dottore Commercialista – Revisore dei Conti


PRESENTAZIONE


L’incontro mira a fornire agli operatori degli uffici tecnici, degli uffici sport e cultura dei Comuni una formazione base in tema di Iva affinché nella progettazione delle opere pubbliche e nella gestione dei servizi aventi una rilevanza economica e fiscalmente commerciale vengano correttamente valutate le possibili ripercussioni delle scelte che l’Ente si accinge a compiere.


PROGRAMMA



  • I presupposti Iva

  • Le operazioni attive dei Comuni: quando un servizio posto in essere è rilevante ai fini Iva?

  • Lo split payment

  • Il reverse charge

  • Il diritto alla detrazione.

  • Il pro rata

  • Gli acquisti di beni e servizi “promiscui”

  • Le operazioni passive dei Comuni: quando la corretta identificazione della destinazione ad un’attività commerciale di un acquisto può comportare un risparmio per l’Ente

  • Risoluzione di casi pratici, anche in risposta a quesiti dei partecipanti


29 set 2022

Il governo del territorio: la rigenerazione e riqualificazione urbana

Relatori:

Arch. Roberto Bonaventura - Dirigente Settore Urbanistica,Sportello Unico e Verde urbano Comune di Treviso
Arch. Paola Bandoli - Responsabile Area 6^ Coordinamento del Territorio, Comune di Ponzano
Arch. Alessandro Lillo - Responsabile Settore Tecnico del Comune di Roncade
Luca Gasparini - Ufficio Tecnico Comune di Quinto


PROGRAMMA


Il ruolo del Comune nel governo del territorio: gli strumenti di pianificazione
A cura di Roberto Bonaventura
Architetto, Dirigente Settore Urbanistica,Sportello Unico e Verde urbano Comune di Treviso


La pianificazione attuativa
A cura di Paola Bandoli
Architetto, Responsabile Area 6^ Coordinamento del Territorio, Comune di Ponzano


Pianificazione edilizia e urbanistica in variante e in deroga
A cura di Alessandro Lillo
Architetto, Responsabile Settore Tecnico del Comune di Roncade


Il titolo edilizio e Veneto 2050
A cura di Luca Gasparini
Ufficio Tecnico Comune di Quinto 


30 set 2022

Le Comunità Energetiche Rinnovabili. Modelli, iter costitutivo, atti prodromici e processo partecipativo

Relatori:

Dr. Alberto Soldà - Direttore CEV
Avv.to Antonio d’Alesio – Consulente legale CEV
Ing. Ilaria Canella - Area Illuminazione ed efficientamento energetico Contarina SpA
Dr. Matteo Villa - Consulente SAVNO e imprenditore


A luglio ci siamo dedicati un momento per aprire lo sguardo a tutto tondo sul mondo delle Comunità energetiche rinnovabili e lo abbiamo fatto condividendo stimoli conoscitivi  e approcci metodologici con tutti i soggetti di riferimento del territorio: dalle associazioni di categoria, agli ordini e collegi professionali.


In vista anche della pubblicazione attesa a breve del bando PNRR dedicato, questo appuntamento formativo è pensato, invece, come focus di accompagnamento operativo alla costituzione di una CER che vede l'Ente locale come soggetto capofila della Comunità Energetica.


 


PROGRAMMA


Saluti e interventi introduttivi
Marco Della Pietra, Presidente Centro Studi Amministrativi della Marca Trevigiana
Roberto Bet, Consigliere Regionale, membro della III Commissione regionale
Mario Conte, Presidente Anci Veneto e Sindaco di Treviso


L’esperienza di CEV – Dallo studio di fattibilità e costituzione della CER, ai possibili modelli di gestione
a cura di Alberto Soldà


Modelli di costituzione e definizione delle relative responsabilità e contratto di concessione. Focus giuridico
a cura di Avv.to Antonio d’Alesio 


Geolocalizzazione degli impianti, sviluppi tecnici e partecipativi nell'ambito delle CER
a cura di Ing. Ilaria Canella


Le attuali tecnologie del fotovoltaico e dell'accumulo a servizio dei Comuni e delle Comunità Energetiche
a cura di Dr. Matteo Villa 


4 ott 2022

La Programmazione Europea: 2021 -2027 LE REGOLE DEL GIOCO E LE POSSIBILI STRATEGIE PER GLI ENTI LOCALI

Relatori:

Lorenzo Liguoro e Mattia Sajeva
Sherpa S.r.l, spinoff dell’Università di Padova

Moderatore: Oscar Bordignon
Consigliere Delegato ai Progetti Europei della Provincia di Treviso


La Programmazione Europea è spesso vista come mero contenitore di risorse economiche. Approcciarla con una logica di fund raising è limitante e porta a risultati molto raramente.
L’appuntamento mira a porre la lente di ingrandimento sulle indicazioni strategiche, sulle innovazioni che essa promuove e dissemina, sulla costruzione di reti, sullo scambio e la pubblicazione di dati, sull’adozione e il trasferimento di buone pratiche che essa incentiva.
In tal senso, la Programmazione Europea è occasione preziosa di crescita per i nostri Enti, perché supporta il miglioramento continuo dei processi, dei modelli, delle performance delle organizzazioni che ne fanno parte.



Ore 8.30 - Registrazione


Ore 9.00 - Saluti istituzionali
Stefano Marcon, Presidente della Provincia di Treviso
Marco Della Pietra, Presidente del Centro Studi Amministrativi della Marca Trevigiana
Paola Roma - Associazione Comuni della Marca Trevigiana


Ore 09.15 - La Programmazione Europea 2021-2027
Cos’è, come funziona, perché esiste?
Quali sono i principi e le logiche che regolano la Programmazione UE?


Ore 10.00 - I Finanziamenti europei a supporto dell’innovazione nelle PA
Politica di Coesione 2021-2027 (Programmi Territoriali e di Cooperazione)
Programmi Tematici 2021-2027 (Horizon Europe, Life+, CERV, Erasmus+)
Casi pratici (presentazione e commento di studi di caso)


Ore 10.45 - Pausa


Ore 11.00 - Come partecipare alla programmazione Europea
I ruoli e le strategie di accesso ai Programmi europei
Le 10 regole d’oro per la partecipazione ai Progetti UE


Ore 12.00 - Domande del pubblico


Ore 13.00 - Chiusura dei lavori


 


 


4 ott 2022

Le pubblicazioni in Amministrazione Trasparente alla luce del D.lgs 33/13. Aspetti operativi e di privacy

Relatori:

avv. Paolo Vicenzotto - Avvocato del Foro di Pordenone, specializzato in diritto delle nuove tecnologie e aspetti legali dell’innovazione, autore di diverse pubblicazioni in tema di privacy, sicurezza informatica e amministrazione digitale



  • Il d.lgs 33/13 principi, finalità e risvolti operativi

  • Il reg. 679/16 principi, finalità e risvolti operativi

  • Il rapporti fra privacy e trasparenza. L’equilibrio è una questione organizzativa.

  • gli obblighi di trasparenza nel D.lgs 33/13. Una fase del procedimento?

  • Il rapporto fra Albo Pretorio Online e la sezione Amministrazione trasparente

  • Le linee guida ANAC in materia di trasparenza

  • Trasparenza. Chi fa cosa. Il contesto del PTPC nelle responsabilità delle pubblicazioni.

  • Durata e limiti delle pubblicazioni

  • I formati della pubblicazione.

  • Chi fa cosa e quando. Organizzare la trasparenza con il PTPC

  • Analisi delle singole sezioni e sottosezione di Amministrazione trasparente.

  • Analisi singoli obblighi di pubblicazione. Aspetti operativi.

  • Semplificazioni per pubblicazioni su banche dati nazionali (consulenti, personale, bilanci ecc.)

  • Le principali novità per organi politici

  • Le nuove pubblicazioni obbligatorie per i dirigenti e PO con funzioni dirigenziali

  • Cosa non serve più pubblicare. Semplificazioni.

  • Provvedimenti e trasparenza: delibere, determinazione, contributi, sussidi.

  • Rapporto fra privacy e trasparenza. Equilibrio di interessi in funzione delle finalità

  • Privacy by design e privacy by default nella gestione della trasparenza

  • Reg. 679/16 e D.lgs 33/13 alla luce delle indicazioni del Garante

  • Indicazioni operative per gli operatori

  • Analisi e spunto dalle Linee guida in materia di trattamento di dati personali per finalità di pubblicità e trasparenza (n. 243 del 15 maggio 2014)


5 ott 2022

Assegno unico universale e altri strumenti a sostegno delle famiglie. Valorizzazione, criticità e prospettive

Relatori:

Stefano Girotto • Responsabile Agenzia prestazioni e servizi individuali, Direzione Provinciale INPS Treviso
Adriano Bordignon • Forum Associazioni Familiari del Veneto
Pasquale Borsellino • Direzione Servizi Sociali Regione Veneto
Lucio Mantovan • Funzionario Politiche e servizi per la famiglia Regione Veneto


 


10.00 Saluti e avvio dei lavori


Paola Roma • Associazione Comuni della Marca Trevigiana


Marco De Sabbata • Direzione Provinciale INPS Treviso


Manuela Lanzarin • Assessore alla Sanità, Servizi sociali e Programmazione socio-sanitaria Regione Veneto



10.20
Assegno Unico: la risposta delle famiglie all'introduzione dello strumento. Focus sul trevigiano all'interno del quadro nazionale e regionale.


Stefano Girotto • Responsabile Agenzia prestazioni e servizi individuali, Direzione Provinciale INPS Treviso



10.50
Considerazioni sull'attivazione della misura Assegno Unico e possibili proposte migliorative.


Adriano Bordignon • Forum Associazioni Familiari del Veneto



11.10
Altri strumenti a sostegno delle famiglie e l'impegno di Regione Veneto.


Pasquale Borsellino • Direzione Servizi Sociali Regione Veneto


Lucio Mantovan • Funzionario Politiche e servizi per la famiglia Regione Veneto



11.30 Domande e confronto


12.00 Conclusioni


6 ott 2022

Il governo del territorio: la disciplina dell'ambiente e la collaborazione con gli Enti Terzi al tempo del PNRR

Relatori:

Assunta De Luca - Responsabile U.O. Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) Provincia di Treviso
Paolo Giandon - Direttore Direzione ambiente e transizione ecologica Regione Veneto
Loris Dalto - Responsabile Ufficio Edilizia Privata, Comune di Moriago della Battaglia, Vice Sindaco Comune di San Pietro di Feletto


PROGRAMMA


Il ruolo del Comune nelle procedure di Valutazione Ambientale
A cura di Assunta De Luca


Il Regolamento Comunale di Polizia Rurale
A cura di Paolo Giandon


La pianificazione ambientale di competenza comunale
A cura di Paolo Giandon


La gestione delle emergenze in ambito ambientale
A cura di Loris Dalto e Paolo Giandon


7 ott 2022

Attuazione del GDPR nei comuni. Aggiornamenti e punto della situazione alla luce dei provvedimenti del Garante

Relatori:

avv. Paolo Vicenzotto - Avvocato del Foro di Pordenone, specializzato in diritto delle nuove tecnologie e aspetti legali dell’innovazione, autore di diverse pubblicazioni in tema di privacy, sicurezza informatica e amministrazione digitale


Parte generale



  • Normativa GDPR, definizioni e principi

  • Principali adempimenti. Aspetti organizzativi

  • La delibera di Giunta di “presa d’atto” del modello organizzativo


 


Parte speciale



  • I progetti PNRR di digitalizzazione (app, servizi web ecc.) e gli aspetti privacy

  • DPIA, facciamo chiarezza

  • Siti web istituzionali. Google Analytics e dintorni

  • Il Responsabile del trattamento art. 28 GDPR.


 


Domande e quesiti


7 ott 2022 - VIDEO

Attuazione del GDPR nei comuni. Aggiornamenti e punto della situazione alla luce dei provvedimenti del Garante

Relatori:

avv. Paolo Vicenzotto - Avvocato del Foro di Pordenone, specializzato in diritto delle nuove tecnologie e aspetti legali dell’innovazione, autore di diverse pubblicazioni in tema di privacy, sicurezza informatica e amministrazione digitale


Parte generale



  • Normativa GDPR, definizioni e principi

  • Principali adempimenti. Aspetti organizzativi

  • La delibera di Giunta di “presa d’atto” del modello organizzativo


 


Parte speciale



  • I progetti PNRR di digitalizzazione (app, servizi web ecc.) e gli aspetti privacy

  • DPIA, facciamo chiarezza

  • Siti web istituzionali. Google Analytics e dintorni

  • Il Responsabile del trattamento art. 28 GDPR.


 


Domande e quesiti